Morte di Luna, la recensione

morte-di-luna-romano-de-marco-recensione-sugarpulp-featured

Morte di Luna di Romano de Marco, la recensione di Federica Belleri per Sugarpulp MAGAZINE

Titolo: Morte di Luna
Autore: Romano de Marco
Editore: Feltrinelli
PP: 150
Prezzo: ebook gratuito

Luna è fuggita da Milano, dal suo protettore Rudolf Milos, albanese, sfruttatore delinquente.

È bellissima e sensuale ma il suo sguardo tradisce fragilità e smarrimento. Paolo la frequenta ogni settimana, da ormai tre anni.

Lui ha trentacinque anni, un buon lavoro in banca, atteggiamento bastardo e conquistatore. Siamo a Pescara.

Luna viene trovata morta. Gli indizi contro il suo amante sono pesanti. Le sue impronte si trovano ovunque. Da quel momento tutto crolla.

L’imminente matrimonio di Paolo con la ragazza più ricca della città,  il mondo fatato che frequentava, il benessere, i presunti amici e colleghi che gli stavano attorno. Come un auto lanciata a tutta velocità in discesa, i freni di Paolo non risponderanno più.

Un tornante dopo l’altro Paolo scoprirà la solitudine, l’abbandono e la differenza fra amore e attaccamento. Rifletterà sugli obiettivi che aveva stabilito per sé, sullo spreco di energie per cose superficiali, sugli amori di una notte…

Si trasformerà in  uomo finito, che sta andando incontro al suicidio, dolorosamente. Forse se lo meritava, forse si era comportato da codardo egoista, forse doveva andare così….

La sua folle corsa cambierà più volte direzione, gli donerà una lucidità inaspettata, tanto da portarlo a ridere in faccia al destino e alla morte.

Questa storia è adrenalinica, ricca di colpi di scena e a tratti pulp. A voi scoprirla, pagina dopo pagina. Romano De Marco non deluderà le vostre aspettative.

Buona lettura.

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2016 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account