Annunci

5 serie tv in 5 minuti: le microrecensioni

5 serie tv in 5 minuti: le microrecensioni di Giacomo Brunoro. Cinque consigli al volo su cosa guardare se siete stufi di passare le vostre serata a skippare titoli col dito sullo smartphone senza mai decidervi.

D’estate si ha un po’ più di tempo libero, i ritmi sono più blandi, si dorme meno perché fa caldo… tre bei luoghi comuni per giustificare il fatto che d’estate si cazzeggia un po’ di più.

Più tempo libero significa avere più tempo per leggere (e infatti ad agosto si vendono un pacco di libri), ma anche più tempo libero per guardare qualche serie in tv. E sì perché nonostante al cinema ci siano un sacco di prime visioni in pochi hanno voglia di chiudersi dentro a una multisala a luglio e agosto. Certo, ci sono i cinema all’aperto, ma quello è tutto un altro discorso…

Serie tv, dicevamo. Senza dilungarci troppo inauguriamo il formato 5 serie in 5 minuti, così evito di annoiarvi con le classiche recensioni pallose e tutto sommato un po’ inutili.

The Boys (Amazon Prime video)

Una serie che spacca, davvero. Attori bravissimi, script cazzuto, ritmo a bombazza. Senza dubbio una grandissima sorpresa per me che avevo sempre snobbato il fumetto. BOOM!

The Dark, seconda stagione (Netflix)

Non ci ho capito un cazzo ma mi è piaciuta un casino. Una delle serie più belle dell’anno. La seconda stagione è ancora più bella e incasinata della prima. MAL DI TESTA ASSICURATO.

Another Life (Netflix)

Mettete nel frullatore tutti i luoghi comuni più comuni sulla fantascienza degli ultimi 30 anni e il risultato è Another Life. Una serie che però alla fin fine è pure divertente. Diciamo che si lascia guardare (ma la sconsiglio ai precisini). FANTACAGATINA.

Riverdale, seconda stagione (Netflix)

Qui mi dispiace ma il problema sono io: non sono in target. Questa è tutta roba da teenager o da chi si sente un teenager dentro e non ha voglia di stare a cercare il pelo nell’uovo. SUPER-FLUO.

Ascension (Netflix)

Miniserie di qualche anno fa che ho recuperato soltanto ultimamente. L’avevo sempre snobbata perché mi sembrava un po’ una cagata, e in effetti… L’idea di partenza non è neanche male, ma la sgami dopo 5 minuti. Il finale merita però. PENSAVO PEGGIO.

Annunci
Tags:

Visual, theme customization and a lot of love for this website are by Andrea Andreetta

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: