AlphaZero l’AI sviluppata da DeepMind è il nuovo campione di scacchi da battere

Dopo dopo aver mostrato i muscoli con il gioco del Go, DeepMind porta AlphaZero al next step.

Non è facile affrontare questa notizia, primo perché è realmente un cambio di passo nel mondo delle AI (Artificial intelligence), secondo perché la maggior parte delle persone ha solo una vaga idea di cosa stiamo parlando. Ecco non sarò io a delucidarvi perché sarebbe impossibile essere esaustivi ma qualche dritta, qua e la, la metterò.

La notizia è questa: AlphaZero batte Stockfish dopo 4 ore di training, dopodiché, evidentemente non contenta, in due ore impara il gioco del Shogi e disintegra Elmo.

Ecco, forse non avete capito una mazza pertanto vi darò un po’ di materiale per raccapezzarvi qui di seguito:

  • Stockfish: attualmente il miglior Chess Engine esistente al mondo, addirittura rilasciato su licenza GNU GPLv3, con un gioco comparabile al miglior scacchista del mondo in essere, Magnus Carlsen.
  • Elmo: un programma analogo a Stockfish ma specifico per il gioco giapponese del Shogi.
  • Training: AlphaZero ha giocato delle partite con umani e altri engine per imparare le regole del gioco.

DeepMind, azienda impegnata nello sviluppo di intelligenze artificiali controllata da Alphabet (Google), ha già dato prova dell’incredibile velocità della cosiddetta tecnica dell’apprendimento per rinforzo (Reinforcement Learning). Questa tecnica altro non è che un insieme di “sistemi logici”  capaci di mutare in funzione dei risultati, in breve tramite una ricompensa l’intelligenza artificiale valuta la sua prestazione e si adatta.

Il primo sviluppo è stata AlphaGo, AI specifica per il gioco del Go, che nel 2016 vinse per 4 a 1 su Lee Sedol(uno dei più grandi campioni viventidel 9° dan).

Il secondo passo è avvenuto quest’anno con lo scontro AlphaGo Zero Vs. AlphaGo, sempre al gioco del Go, vinto dalla prima per 100 a 0! La grande differenza tra le due AI risiede proprio nella tecnica del Reinforcement Learning che ha permesso ad AlphaGo Zero di imparare in sole 72 ore il gioco.

In DeepMind a questo punto si chiesero se si potesse applicare questa tecnica ad altri giochi, ed ecco AlphaZero l’AI che potenzialmente potrebbe imparare qualsiasi gioco da scacchiera e battere chiunque nel giro di poche ore. Lo so, state già immaginando Skynet e siete sulla buona strada con il mitologico Elon Musk “Sarà l’intelligenza artificiale a causare la terza Guerra mondiale”, se invece pensate che sia interessante e volete approfondire l’argomento vi lascio all’articolo apparso su Nature dal sintomatico titolo “Mastering the game of Go without human knowledge” da studiare 😉

Personalmente propendo per continuare lo sviluppo scientifico senza patemi d’animo, perché la strada da percorrere è ancora lunga, altre sì ritengo doverosa una legislazione “al passo” in settori delicati come l’armamento bellico. Sicuramente oggi dobbiamo essere più consapevoli che il futuro è molto presente e non solo fantasticherie da sceneggiatori in erba.

In attesa di uno scontro a tutto campo tra Watson e AlphaZero, voi cosa ne pensate?

 

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2017 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account