Annunci

Bugie, la recensione

Bugie, la recensione

“E se tutta la tua vita fosse fatta solo di bugie?” La recensione di Pierluigi Porazzi del nuovo thriller di T.M. Logan

Bugie di T.M. Logan, la recensione di Pierluigi PorazziTitolo: Bugie
Autore: T.M. Logan
Editore: La Corte Editore
pp: 400

È difficile, fra le tante proposte editoriali, trovare un romanzo che soddisfi pienamente le aspettative dei lettori. Bugie, di T. M. Logan, edito da La Corte Editore, è uno di quei pochi thriller che riescono a costruire, allo stesso tempo, una trama originale e avvincente, con una serie di colpi di scena che sembrano non terminare mai.

Il protagonista, Joe, racconta la vicenda in prima persona, e dalle prime pagine capiamo che ha una vita tranquilla e ordinata. È sposato, ama sua moglie e suo figlio, e lavora come insegnante. Un giorno, però, fa la scelta sbagliata, deviando dalla sua routine quotidiana con un’azione apparentemente banale, ma che dà il via a una serie di eventi che porteranno Joe a vedere la sua vita sgretolarsi pezzo dopo pezzo, diventare un incubo, fino a vedersi accusato di omicidio e a dubitare di qualsiasi cosa e di chiunque.

Joe non saprà più quale sia la verità, chi siano davvero i suoi amici e chi stia cercando di distruggergli l’esistenza, e, forse, di ucciderlo.

Bugie è un romanzo costruito in maniera impeccabile. Un uomo comune è coinvolto in una vicenda straordinaria, violenta e nera; la trama è elaborata con grande sapienza e intelligenza e con un finale in cui, quando ormai il lettore non sa più cosa aspettarsi, l’autore, con un ennesimo gioco di prestigio, riuscirà a ingannare e sorprendere anche i lettori più smaliziati.

Senza dubbio, T. M. Logan, con Bugie, ha scritto uno dei migliori thriller degli ultimi anni, uno di quei rari romanzi che riescono a tenere qualsiasi lettore incollato alle pagine, con il desiderio, sempre crescente, di proseguire la lettura e di scoprire cosa succederà al protagonista, e che potrebbe diventare anche un film di sicuro successo.

Se amate i gialli e i thriller, ma soprattutto se amate i buoni libri, non potete fare a meno di leggere Bugie. Non ve ne pentirete.

Laureato in giurisprudenza, ha conseguito il titolo di avvocato e lavora presso la Regione Friuli Venezia Giulia. È iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti dal 2003. Suoi racconti sono apparsi su riviste letterarie, in antologie e raccolte e in rete. Fa parte del progetto Sugarpulp. Nel 2010 ha pubblicato per Marsilio il romanzo “L’ombra del falco” (due edizioni) e nel 2013 sempre per Marsilio “Nemmeno il tempo di sognare”.

Annunci
Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2018 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: