Annunci

Carlo Caccia

Titolo: Carlo Caccia
Autore:
Fulvio Luna Romero
Editore:
 Piazza Editore
Euro:
 14,00

Carlo caccia è il titolo della prima opera di Fulvio Luna Romero scrittore di noir trevigiano che riesce a caratterizzare i propri scritti descrivendo perfettamente il territorio in si muove il suo protagonista.

La copertina di questo suo primo libro è un’omaggio al Sile che scorre sinuoso da ovest verso est fino a giungere al capoluogo della Marca. Qui, piegandosi, a sud-est, si dirige dritto verso la Laguna Veneta.

L’immagine ritrae un frammento di quello che è un sentiero pedonale costituito da passerelle e ponticelli siti dinnanzi alla villetta dove risiede il suo alter ego letterario.

Il fiume è una presenza fissa nella narrazione: il suo srotolarsi lentamente come un tappeto ha la funzione di resettare e ripristinare i giusti collegamenti tra i fatti presenti nella testa del detective. Carlo conosce bene il proprio corpo e capisce quando attuare alcuni benefici rituali capaci di fornirgli i risultati cercati. Così lo si trova spesso, solitario, mentre cammina parallelo al corso “che scorre” alla ricerca di ciò che sembra sfuggirgli dalla visuale e dalla propria logica di pensiero prima di tornare ad agire.

E’ un investigatore privato con dedizione per le vicende passionali, celebre nell’ambiente per aver conseguito un master post laurea presso la Virginia University con specializzazione in omicidi seriali. Questo, oltre che rappresentare una caratteristica peculiare del suo curriculum professionale, gli ha consentito di esser una presenza fissa nella squadra investigativa ogni volta che la polizia si trova a risolvere questa tipologia di casi.

Il suo ruolo è quello deò consulente esterno e svolge in via ufficiosa, permettendogli così di procedere nelle indagini a “fari spenti”. Di bell’aspetto e amante del ben vestire (è sempre molto preciso nello scegliere gli abiti e accessori che si porta appresso) vanta alcuni hobby singolari come, per esempio, il collezionare orologi molto costosi che custodisce, gelosamente, in cassaforte.

Gira spesso per le strade di Treviso a bordo della sua preziosa jeep Cherokee oppure di un potente Fiat coupè rosso sapientemente alternati in base alle finalità preposte. Ama l’arte culinaria tant’è che, appena gli è possibile, si cimenta ai fornelli della sua cucina da lui progettata e curata nei minimi dettagli. Ha difficoltà a relazionarsi con la maggior parte delle donne aspetto che lo spinge in una costante ritirata. Nonostante ciò, al di là di ogni pronostico, continua a subire il fascino della categoria attuando un comportamento disseminato da contraddizioni.

Con queste premesse, il romanzo si delinea per il ritmo decisamente movimentato: picchi di accelerazioni dipesi dagli accadimenti, che vengono trascinati come macchine lanciate a folle velocità in una corsa clandestina, sono intervallati da, improvvisi, rallentamenti.

Queste pause, sapientemente disposte, hanno la funzione di valorizzare e irrobustire la trama comportandosi come una doppia cucitura su di un abito di ottima fattura. La quiete apparente, quindi, viene utilizzata dallo scrittore per dar maggiore spessore ad aspetti caratteriali del protagonista o dei personaggi che gli ruotano attorno.

Usa la scrittura come fosse una cinepresa zoomando, indifferentemente, su temi che appaiono nella vita quotidiana di ognuno come la musica, il cibo e i vini, l’abbigliamento e così via. Anche le abitudini e i vizi delle persone coinvolte sono passati al setaccio venendo analizzate con teorie psico-sociali.

Tutto trova il proprio incastro perfetto con le sovrapposizioni che finiscono con impreziosire la narrazione conferendole, talora, un’ampio respiro. Sembra di trovarsi dinnanzi ad un quadro con colori accesi e ben definiti: le immagini, in primo piano, presentano contorni robusti e decisi che sfumano via via mentre, con lo sguardo, si procede verso ciò che è collocato sullo sfondo.

Concludo precisando che Fulvio Luna Romero è uno pseudonimo risultato dalla fusione di tre figure ben precise: il padre, il cane e il nonno.

Annunci
Tags:

© 2009 - 2018 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: