Il filo nascosto, sarà davvero l’ultimo film con Daniel Day-Lewis?

Il filo nascosto di Thomas Anderson sarà l’ultimo film con Daniel Day Lewis e arriverà nelle sale italiane il 22 febbraio.

Il filo nascosto arriverà in Italia il 22 febbraio e sarà il film in cui vedremo per l’ultima volta nella veste di attore Daniel Day Lewis, così ha confermato lui stesso.

Daniel interpreterà il ruolo di un sarto, diretto dal regista Paul Thomas Anderson (Magnolia, Il Petroliere, The Master). Dice di aver maturato la decisione proprio nel corso delle riprese di quest’ultima opera.

Secondo l’attore irlandese, che ad oggi ha ricevuto, l’unico, ben tre premi Oscar come attore protagonista: nel 1990 per Il Mio Piede Sinistro, nel 2008 per Il Petroliere e nel 2012 per Lincoln, arriva un momento in cui il motivo che ti spingeva a fare una certa professione, quell’urgenza, si esaurisce.

Le ragioni del suo ritiro, annunciate a giugno 2017, le ha spiegate a W Magazine così:

non mi piace abusare della parola “artista”, ma devo dire che ho sentito una certa responsabilità. Io devo credere in quello che faccio, il lavoro deve sembrarmi vitale. Un tempo mi bastava che il pubblico mi trovasse credibile, ora non più. L’impulso di smettere si è radicato in profondità, è diventata una scelta compulsiva. Lo dovevo fare. Mi sento meglio? Non ancora, sono molto triste. Sarebbe strano se non lo fossi, recito da quando ho 12 anni, per me era una questione di salvezza. Ora posso esplorare il mondo in un modo diverso.

Nel suo futuro molti scommettono di rivederlo proprio nel mestiere che interpreta sullo schermo, quello del designer, dello stilista, in un nuovo mondo quello del fashion, con nuovi canoni, criteri, nuove sfide per Daniel cui cimentarsi.

Già nel 1997 aveva provato a cimentarsi in qualcosa di totalmente diverso, e si era trasferito a Firenze per iniziare l’attività di apprendista calzolaio, ma poi lo chiamò Scorsese per Gangs of New York.

A soli sessant’anni sente d’aver detto tutto quel che poteva al cinema. Chissà se manterrà fede a questa sua decisione, o se in qualche modo, un progetto futuro, un ruolo, una situazione diversa magari non facciano cambiare idea all’attore. Intanto anche per questa interpretazione si è subito guadagnato una nomination ai Golden Globes. E chissà che succederà ai BAFTA e agli Oscar 2018…

Intanto al cinema lo potremo ammirare nelle vesti del rinomato sarto Reynolds Woodcock, che insieme alla sorella, Cyrill (Lesley Manville), realizza i vestiti per la famiglia reale, le star del cinema, le ereditiere, le debuttanti, le dame, nella Londra, dal grande fascino, degli anni ’50.

Ma nel suo mondo di donne, che veste, che frequenta, con cui tesse relazioni fugaci, non c’è in realtà posto per l’amore; per lo scapolo incallito restano solo fonte di ispirazione o compagnia.

Qualcosa cambia quando all’orizzonte scopre Alma (Vicky Krieps), giovane e volitiva, che diviene presto la sua musa e la sua amante. La sua vita fino a quel momento “cucita su misura” viene letteralmente stravolta dall’amore.

Le riprese del film sono iniziate nel gennaio del 2017 nel North Yorkshire inglese. Ottavo film per Paul Thomas Anderson, seconda collaborazione con Daniel Day-Lewis.

Per interpretare Reynolds Woodcock Day-Lewis ha fatto scuola da Marc Happel, a capo del dipartimento dei costumi del New York City Ballet e per prepararsi al meglio ha anche realizzato da zero un vestito di Balenciaga.

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2017 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account