Annunci

Fermate Skuld, la recensione

Con Fermate Skuld! Chimera: Squadra Anti Nazi II Matteo Strukul e Marco Piva Dittrich continuano le avventure di Skuld, terribile e misteriosa arma segreta contro l’esercito nazista.

Fermate_Skuld_COVERTitolo: Fermate Skuld! Chimera: Squadra Anti Nazi II
Autore: Matteo Strukul & Marco Piva-Dittrich
Editore: LA CASE Books
Pagine: 39
Prezzo: 1,99 €

“Confido nel fatto che Trovate Skuld! Chimera: Squadra Anti Nazi sia il primo capitolo di una serie”: cito una frase della recensione scritta da Andrea Andretta per Trovate Skuld! Chimera: Squadra Anti Nazi, il precedente parto della coppia Strukul, Piva-Dittrich.

Mai più azzeccata e profetica fu. Ecco il secondo capitolo, nel quale tornano i protagonisti dell’avventura ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale. La casa editrice è sempre lei, LA Case, e la collana anche, Popcorn. “Popcorn e patatine”? Con buona pace di Nino D’Angelo, alfiere della napoletanità melodica nel mondo, proprio no.

Skuld è un personaggio quanto di più rock, quello duro e sanguigno, ci sia nel panorama della narrativa, digitale o meno. Dal momento che lei è una donna tedesca (be’ più o meno, intendo donna), potremmo azzardare un paragone con gli Scorpions, per andare sul più soffice e poi passare in maniera pesante a Helloween e Blind Guardian, per stare un po’ sull’epico, quindi via con il sangue, violenza e massacri con i Kreator. Questo è Skuld, e il paragone musicale ci sta tutto.

La squadra speciale Chimera, formata dal soldato scozzese Ishmael e dall’alpino italiano Gerico, dopo che è riuscita a liberare l’arma segreta Skuld dalle caverne di una base nazista in cui era tenuta prigioniera perché rivoltatasi contro i suoi aguzzini, i vari “Mengele” del Führer che hanno portato a termine esperimenti atroci sul suo corpo, si dirige a nord per affrontare una minaccia molto simile a quella di Skuld.

Su verso Amburgo ma già a Norimberga ne succedono di tutti i colori. Si viene finalmente a scoprire chi è, o meglio cos’è Skuld, e contro quale minaccia i due soldati dovranno tenersi pronti.

Strukul e Piva-Dittrich questa volta colpiscono nel segno e fanno un centro pieno. Se il primo capitolo partiva un po’ lento con la presentazione dei protagonisti, l’adunanza della squadra e gli ordini da eseguire, questo Fermate Skuld! Chimera: Squadra Anti Nazi II è veloce come un treno. Anzi, come una Ferrari.

È coinvolgente, avvincente e le situazioni da fiato sospeso. Come nei migliori film d’azione. Ecco perché la collana POPCORN di LA CASE Books ha questo nome. Lo stile di Strukul è quello elegante di sempre, quello di Piva-Dittrich asciutto, diretto, che va subito allo stomaco.

Con un finale volutamente aperto, questo libretto digitale si legge tutto d’un fiato come una buona bibita dissetante. Soltanto che si dovrebbe essere dei vampiri, perché la bibita ha un’essenza fatta di sangue, e i due scrittori non smentiscono la loro vena super-pulp. Anzi, Sugarpulp.

A noi non resta che augurare alla protagonista di questa saga, la bella e terribile Skuld, il classico in bocca al… lupo!

Annunci
Tags:

© 2009 - 2018 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: