Alan Friedman a Piove di Sacco per raccontare l’America di Donald Trump

Alan Friedman sarà uno dei grandi protagonisti di Chronicae 2017 per raccontare l'America di Donald Trump

Alan Friedman a Piove di Sacco per raccontare l’America di Donald Trump: questa sera alle 21.00 il celebre giornalista americano sul palco del Teatro Filarmonico.

Seconda giornata per Chronicae – Festival Internazionale del Romanzo Storico, il primo festival italiano di caratura internazionale dedicato al genere più amato dai lettori italiani organizzato da Sugarpulp in collaborazione con il Comune di Piove di Sacco Assessorato alla Cultura e al Turismo e con il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, della Regione Veneto e della Provincia di Padova.

Dopo l’incontro di ieri Simon Scarrow il festival entra nel vivo con tanti appuntamenti diversi tra incontri letterari, rievocazioni storiche in piazza, convegni ed esposizioni storiche (il programma completo è disponibile sul sito del festival). Senza dubbio però l’evento clou della giornata sarà l’incontro con Alan Friedman.

Teatro Filarmonico di Piove di Sacco completamente esaurito per il celebre giornalista americano che racconterà l’America di Donald Trump partendo da Questa non è l’America, libro da settimane in testa a tutte le classifiche. A dialogare con Friedman, sul palco del Filarmonico, ci sarà Giacomo Brunoro, Presidente di Sugarpulp. Al termine dell’incontro Friedman si fermerà per il firmacopie con i lettori.

Alan Friedman

Alan Friedman è un giornalista, conduttore televisivo e scrittore statunitense. Esperto di economia, è stato inviato dell’International Herald Tribune, stagista collaboratore dell’amministrazione del Presidente Jimmy Carter in qualità di Presidential Management Intern, presidente esecutivo della FBC Media di Londra, oltre che conduttore di vari programmi Rai.

Friedman, nel corso della sua carriera giornalistica al giornale finanziario inglese Financial Times di Londra (durata 14 anni: dal 1979 al 1993), è stato insignito per ben quattro volte del British Press Award.

Tra i suoi scoop più celebri la scoperta dello scandalo Iraq-gate, la vendita di armi a Saddam Hussein grazie ai finanziamenti illeciti effettuati anche tramite la BNL, che hanno coinvolto la CIA.

Questa non è l’America

Le rivelazioni shock, le storie inedite e i retroscena che svelano i segreti del paese di Trump. Che cosa è successo all’America? Che fine ha fatto il sogno americano? E qual è il vero significato dell’arrivo di Donald Trump? Dietro l’immagine del Paese più influente del mondo si intravede una nazione lacerata, impaurita e rabbiosa. È vero, gli Stati Uniti sono ancora una superpotenza mondiale, ma le tensioni interne sono sintomo di sofferenza e profonda divisione. E cosa cambierà con l’elezione di Donald Trump?

Alan Friedman ci racconta in presa diretta quali siano le condizioni attuali e quali i sentimenti reali del popolo americano. In Questa non è l’America vediamo un Friedman inedito, in un’indagine sul campo: vicino ai suoi connazionali e capace di raccontare le loro storie in modo vivido.

Arricchito da interviste a persone comuni e a figure di primo piano della politica e dell’economia statunitensi, questo libro di grande impatto traccia il percorso e fa il punto sulle cause della terribile disuguaglianza dei redditi che affligge gli Stati Uniti e ci accompagna nel cuore di una cultura vasta e contraddittoria, ricca ma spesso incomprensibile. Dalla povertà estrema di alcune zone rurali come il Mississippi, agli eccessi di Wall Street, fino all’incontro con Donald Trump a bordo del suo Trump Force One, Friedman ci racconta la vera America, come non l’abbiamo mai vista prima. Ci spiega chi è Trump e ci fa capire cosa sta per cambiare negli Stati Uniti e nel mondo intero.

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2017 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account