Annunci

Il fumetto a Lucca Comics & Games 2019

Fumetti grandi protagonisti come sempre a Lucca Comics & Games: ecco cosa ci aspetta a questa edizione.

Nel corso dei suoi 53 anni di storia, Lucca Comics & Games ha saputo raccontare le mille sfumature del fumetto nazionale e internazionale, valorizzandone il ruolo di strumento di promozione culturale oltre che di forma di intrattenimento variegata e ricca di molteplici sfumature e livelli di complessità e comprensione.

Un “semplice” divertimento che sempre più è diventato un modello di comunicazione, un racconto della realtà e dei suoi cambiamenti socio-culturali, un viaggio intorno al mondo attraverso disegni, vignette e balloon.

La Nona Arte è entrata non solo nelle case di milioni di persone, ma in musei, palazzi storici, eventi legati al mondo scientifico, esposizioni artistiche. E ha saputo conquistare premi letterari e raggiungere le vette più alte della cultura.

In più di mezzo secolo, Lucca Comics & GAmes è stato il primo promotore e interprete di questo movimento culturale e ne ha evidenziato ogni sfumatura, non fermandosi alle scelte più “facili” ed esplorandone tutti i confini (sempre più ampi e variegati)

Una lunga “dichiarazione d’amore” che continua anche in questa edizione 2019 e che vogliamo raccontarvi attraverso alcuni highlights.

WE ARE LUCCA

Il progetto ​WE ARE LUCCA giunge al suo compimento. Avviato a Torino in primavera, i quattro ragazzi selezionati dalla community di Lucca Comics & Games sono finalmente diventati i protagonisti di una grande avventura inedita illustrata da Barbara Baldi, scritta da Eleonora Caruso e da Giorgio Giusfredi.

Il fumetto, realizzato grazie alla partnership con ​Fedrigoni​, sarà presentato durante il festival. I fan sono da sempre il cuore e il motore di Lucca Comics & Games, e Lucca è il luogo dove si condividono le passioni e le emozioni. Becoming Human significa anche questo.

GRAPHIC NOVEL THEATER

Nella sua continua ricerca di collisioni di linguaggi, Lucca Comics & Games torna a teatro con una nuova produzione: ​Cinzia​, l’acclamato graphic novel di ​Leo Ortolani (pubblicato da Bao Publishing) sul tema della transessualità.

Una storia sull’accettazione e sull’omologazione, raccontata con rispetto e ironia da uno dei principali storyteller italiani, che ha ricevuto il plauso della critica e del pubblico ed è stato promosso dal movimento trans.

Uno spettacolo teatrale prodotto da Lucca Comics & Games e realizzato in esclusiva per i giorni del festival da ​Teatri d’Imbarco​, adattato dal premio Nastro D’Argento ​Nicola Zavagli​, con la collaborazione dello stesso Leo Ortolani e ​BAO Publishing​.

Ancora una volta il teatro come medium che abbatte la barriera fra attore e spettatore, e che riprende il rapporto tra festival e pubblico, chiamato a partecipare attivamente.

Sempre sul fronte teatro, come già annunciato il Festival ha accolto la sfida del pubblico e del drammaturgo Zavagli e dà avvio al tour di ​Kobane Calling on Stage​.

Lo spettacolo è stato presentato nel 2018 con un sold out al Teatro del Giglio di Lucca ed è stato prodotto da Lucca Comics & Games e Teatri d’Imbarco, in collaborazione con BAO Publishing e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

I MAESTRI DEL FUMETTO A LUCCA

Un’occasione unica per il pubblico e un’opportunità di scoprire attraverso showcase, incontri esclusivi e approfondimenti le evoluzioni della Nona Arte nel mondo, attraverso le voci (e le opere) dei suoi protagonisti.

A partire dal grande Hirohiko Araki: è la prima volta in assoluto che il Maestro accetta di presenziare a una convention estera, un onore tributato al nostro Festival.

Ulteriore motivo di orgoglio è dato dalla predilezione mai celata del Maestro per l’Italia, per la sua arte e la cultura: dai geni rinascimentali come Leonardo da Vinci e Michelangelo – le cui sculture hanno ispirato le proverbiali pose esibite dai personaggi di JoJo – fino ai moderni stilisti, Gucci e Bulgari su tutti, con cui sono state realizzate diverse collaborazioni. In collaborazione con Edizioni Star Comics.

La grande tradizione statunitense sarà a Lucca Comics & Games i​ n collaborazione con ​Panini Comics con la presenza di uno dei nomi fondamentali dell’universo Marvel, ​Chris Claremont​.

Noto per aver portato al successo gli X-Men tra gli anni Settanta e Novanta, ha realizzato storie chiave come ​Giorni di un futuro passato e ​La saga di Fenice Nera​.

Insieme a lui ​Jim Starlin​, sceneggiatore e disegnatore Marvel, nonché creatore del personaggio di Thanos e – attraverso i suoi fumetti – ha ispirato il Marvel Cinematic Universe, nello specifico ​Avengers Infinity War ed ​Endgame.​

Sbarca a Lucca anche la rivoluzione mutante di ​Jonathan Hickman e Pepe Larraz. Gli X-Men arrivano nel capoluogo italiano del fumetto ed occupano la leggendaria Torre Guinigi! La copertina originale dipinta in acquerello bianco e nero sarà mostrata dall’autore Pepe Larraz giovedì 30 ottobre nel vernissage dedicato.

E come non citare uno dei nomi che ha segnato la storia del fumetto mondiale: ​Don Rosa, ​nome di punta della Disney, colui che ha saputo dare un volto umano alla famiglia dei Paperi. Per dirla con le parole del tema 2019, un Becoming Duck che – oggi come allora – sa commuovere, emozionare e far divertire milioni di lettori di ogni età.

E dagli Stati Uniti sbarchiamo in Francia. La partnership con il Festival di Angouleme porterà a Lucca Comics & Games il Poliedrico artista francese ​Alex Alice, due volte vincitore del prestigioso Spectrum Award, uno degli autori di fumetti più dotati della sua generazione.

Non mancheranno i volti della scena underground come ​Mat Brinkman, straordinario autore insignito del Premio speciale della giuria dei Gran Guinigi di Lucca Comics & Games 2019 «perché è incasellabile, oscuro, pop, esoterico, affascinante, insensato, grandioso: Brinkman ha creato un immaginario che combina fumetto, arte, musica, videogioco in un grande affresco che rimane nella storia dell’underground». A Lucca in collaborazione con Hollow Press.

Spazio anche ad opere e autori assolutamente non convenzionali e amati da critica e pubblico, a partire da chi ha conquistato i lettori di tutto il mondo ritraendo i lati oscuri della mente umana e le perversioni del mondo moderno con eleganza e sensualità, forte di uno stile unico e sempre attuale.

È ​Suehiro Maruo​, a Lucca in collaborazione con Coconino Press, sarà protagonista di una mostrala prima personale del Maestro in Italia – e di una serie di eventi dedicati per celebrare una carriera costellata di successi internazionali e la pubblicazione italiana del volume conclusivo della serie ​Tomino la dannata​, il suo lavoro più recente.

Per la prima volta in Italia, arriverà anche ​Emil Ferris in collaborazione con Bao Publishing, autrice del graphic novel ​La mia cosa preferita sono i mostri (vincitore del Gran Guinigi 2018), caso editoriale osannato da pubblico e critica che ha venduto oltre 70.000 copie solo negli Stati Uniti, e sarà protagonista di un grande panel al teatro Del Giglio.

Non potevano certamente mancare alcuni tra i maggiori esponenti del ​fumetto italiano​, tra iniziative speciali ed esposizioni dedicate.

Il geniale autore ​Leo Ortolani ​sarà tra i protagonisti di Fletto i muscoli… ma piano, che quest’anno sono 30, la parata del 31 ottobre dedicata a ​Rat-Man e al suo trentesimo compleanno.

Questa edizione del Festival regalerà anche al pubblico la prima nazionale dello spettacolo teatrale Cinzia,​ un intenso graphic novel in cui Ortolani ha saputo raccontare con sensibilità e ironia la vita della transgender più amata del fumetto italiano.

Già insignito del Gran Guinigi nel 2018, il pluripremiato fumettista di serie cult ​Alessandro Bilotta ​sarà protagonista di eventi e workshop in cui il pubblico potrà scoprire il processo creativo del fumetto partendo dall’idea dalla grande scrittura.

Alla giovane autrice ​Barbara Baldi​, anch’essa vincitrice del Gran Guinigi nel 2018, sarà dedicato un percorso espositivo che permetterà allo spettatore di scoprire la sua tecnica suggestiva, unita a un magistrale uso del colore e un gusto spiccato per la composizione dell’immagine.

Un viaggio nell’immaginario di un’artista dalla forte capacità espressiva, che ha inoltre realizzato il poster 2019, a cui la mostra dedicherà una sezione.

Last but not least,​ due autori che hanno scelto Lucca Comics & Games 2019 per suggellare il loro amore. Quello di Donny Cates e Megan Hutchison ​sarà il “​comics wedding​” per eccellenza: l’unione tra fumettisti nel tempio dei fumetti. ​#BecomingHuman sarà il bacio che si scambieranno i due artisti nel cuore di Lucca Comics & Games, dove i sogni diventano realtà… proprio tutti.

L’intero mondo editoriale, dai grandi gruppi fino alle piccole e ricercate etichette, si raccoglie ogni anno a Lucca. Come i festival del cinema hanno i film in anteprima ed i red carpet, a Lucca vengono lanciate tutte le principali novità a fumetti dell’anno, alla presenza dei team creativi che le hanno realizzate.

Nel cuore della città dove negli anni settanta sorgeva il “pallone”, la prima tensostruttura dedicata al fumetto, la tradizione si rinnova con il Padiglione Napoleone ed il Padiglione Giglio con gli oltre ​novanta ​realtà editoriali: dal ritorno di ​Feltrinelli Comics alla rinnovata presenza di ​Edizioni BD​, insieme ad J-Pop e Dentiblù, con artisti del calibro di Tony Valente e Yudori; ​Beccogiallo​, con Cassandra Calin e Andrew Tsyaston e ​Bao Publishing​, che festeggia a Lucca i suoi primi 10 anni insieme ad i suoi grandi autori.

Ed ancora ​Hollow Press​, fresca di Gran Guinigi con Mat Brinkman; Rizzoli Lizard​, con ​Il giorno di Tarowean​, la nuova avventura di Corto Maltese ed i suoi autori, Juan Díaz Canales e Ruben Pellejero; ​Saldapress​, con il grande lancio di The Ghost Fleet e Murder Falcon.

Impossibile non menzionare le grandi scuole di fumetto, da ​Scuola Internazionale di Comics a TheSign Academy, ​e la ​Comics Artists Area.

Ma non finisce qui. Il mondo fumetto invade tutto il centro storico con i padiglioni monografici:Tunué​, con Editrice Il Castoro e Edizioni Sonda, ospiterà il i fumetti di Steven Universe e tutta la loro produzione nell’importante quindicesimo anniversario della casa editrice.

Shockdom ​si presenta invece con una squadra di artisti capitanata da Sio, che include autori come Bigio, Dado, Fraffrog e RichardHTT, che condividono il comune background di aver iniziato al loro carriera autoriale online.

Presente anche ​RW Edizioni​, con il catalogo DC Comics, i manga Goen ed i grandi fumetti franco/belgi di Lineachiara.

Torna poi Piazza Star Comics, con tutte le novità della casa editrice e molto altro, fra cui una mini mostra dedicata a Sailor Moon, e poi il ​PalaPanini​, in Piazza San Martino, con 800 metri quadri dedicati ai mondi Marvel, Topolino, le mitiche figurine e i Panini Comics, con la scuderia di maestri americani ed italiani al completo.

Finiamo in bellezza con ​Sergio Bonelli Editore, che con un elettrizzante conto alla rovescia sta svelando dal 29 settembre una grande novità al giorno che sarà presente a Lucca, dall’attesissimo Sottosopra ​di Enoch e Crosa, al primo volume di Attica, particolarissima serie di fantascienza creata da Giacomo “Keison” Bevilacqua.

PREMI E CONCORSI

Strumenti di valorizzazione della Nona Arte, occasioni per far conoscere talenti emergenti e opportunità per il pubblico di scoprire tendenze e novità del fumetto nazionale e internazionale: sono queste le chiavi di lettura dei riconoscimenti voluti da Lucca Comics & Games.

I Gran Guinigi ​sono chiamati ​“gli Oscar italiani del fumetto”​, ma sono soprattutto un incredibile mezzo per dare spazio all’eccellenza fumettistica presente nel panorama editoriale e al valore (e ai valori) chiave della Nona Arte.

La giuria quest’anno era composta dal giornalista Luca Valtorta, dagli autori Alessandro Bilotta e Sarah Mazzetti (già vincitori del Gran Guinigi nel 2018, rispettivamente premiati nelle categorie Miglior Serie e Miglior Fumetto Breve) e dai membri dello staff culturale Pierpaolo Putignano e Paola Bianchi.

La selezione ha portato alla ribalta il ruolo di un mezzo potente come sempre più è il fumetto, capace di interpretare e mostrare il presente, osando, scegliendo di andare in profondità, scandendo la necessità di far riflettere e discutere (oltre ad intrattenere e regalare ai lettori momenti sempre più preziosi e ricchi).

Quest’anno il Festival ha scelto di valorizzare ogni categoria, creando la ​Guinigi Week​, una settimana (1 – 6 ottobre) in cui sono stati annunciati vincitori e motivazioni, lavorando congiuntamente con gli editori e soprattutto con due media partner nazionali: Robinson | La Repubblica​ e ​Fumettologica.

Il ​Lucca Project Contest – Premio Giovanni Martinelli ​è il concorso per progetti di storie a fumetti, indetto da Lucca Comics & Games ed arrivato alla sua sedicesima edizione.

Realizzato in collaborazione con Edizioni BD, il concorso vede una giuria di professionisti di settore, rinnovata di anno in anno, selezionare il meglio delle proposte che arrivano dai nuovi talenti del fumetto italiano.

Il progetto vincitore viene editato, pubblicato e distribuito a livello nazionale: un’occasione unica e concreta che ha permesso, anno dopo anno, di valorizzare numerosi autori emergenti, espressione delle nuove leve.

Quest’anno oltre 100 i progetti in concorso, da cui sono stati selezionati i 15 finalisti che il 31 ottobre presenteranno i loro progetti alla giuria, composta da Leonardo Fabia (Bao Publishing), Michele Ginevra (Centro Fumetto Andrea Pazienza) e Giovanni Marinovich (Edizioni BD).

LE AREE TEMATICHE DI LUCCA COMICS & GAMES

Tornano anche in questa edizione le ​Aree tematiche dedicate alla Nona Arte,​ nate per evidenziare la missione culturale della manifestazione: il fumetto come veicolo di conoscenza, di sperimentazione, di crescita individuale e collettiva, capace di farsi interprete del presente e di raccontare sentimenti e valori collettivi.

Il Festival sceglie quindi di valorizzare tutte quelle specificità amate dal pubblico, attraverso spazi esclusivi e dedicati alle singole ​Aree.​

La ​Self Area è lo spazio che L​ ucca Comics & Games dedica al fumetto autoprodotto: un’area espositiva e performativa, dedicata a quelle realtà che creano e stampano i propri fumetti, libere dai freni settati dal mercato mainstream, per dare voce a chi ha scelto di creare propri spazi e circuiti per potersi esprimere.

Per il secondo anno la Self Area avrà come cornice l’intero padiglione Caserma 1 in piazza della Caserma, che anche per questa edizione sarà il punto di riferimento per l’autoproduzione. Quasi quaranta etichette popoleranno lo spazio, che quest’anno sarà arricchito di un Bookshop Ufficiale Self Area – powered by Inuit, in cui trovare il meglio della produzione indipendente internazionale.

Torna a Lucca il mercato dell’Arte, l’emozione irripetibile di avere tra le mani un pezzo originale della storia del fumetto, resa possibile grazie alla creazione dell’​Area Tavole Originali​.

La cornice della monumentale Chiesa dei Servi ospiterà nuovamente i migliori operatori del collezionismo provenienti da tutta la Penisola, dall’Europa e dagli Stati Uniti. Anche quest’anno una grande mostra arricchisce lo spazio: un percorso dedicato al grande ​John Buscema​, l’artista due intere storie a fumetti leggibili direttamente dalle tavole originali.

E saranno presenti anche altre due piccole perle espositive: per la prima volta a Lucca Comics & Games saranno esposte le meravigliose tavole originali di Ivo Milazzo del primo leggendario numero della serie ​Ken Parker,​ ​Lungo Fucile (1977) e dell’ultimo numero ​Fin dove arriva il mattino (2015).

E non finisce qui: nei 5 giorni del Festival i visitatori potranno godere di un’imperdibile carrellata nella produzione di uno dei più grandi geni del fumetto italiano, ​Bonvi​.

Punto di riferimento per i professionisti di settore, l’​Area Pro è un luogo di incontro e di scambio, dove Lucca Comics & Games offre spazi e attività dedicati alle necessità di ogni operatore, con un’area B2B in cui gli addetti ai lavori di tutto il mondo possono dialogare e creare nuove sinergie, e un’Area Educational in cui poter accedere a selezionatissimi workshop guidati dagli ospiti internazionali del Festival.

Ma il cuore delle attività è legato alle opportunità offerte agli esordienti, che possono incontrare editor ed agenti e sottoporre loro idee e portfoli.

Un vero e proprio spazio scouting che, negli anni, ha permesso di scoprire nuovi talenti e ha dato l’opportunità a centinaia di disegnatori e sceneggiatori di godere dei consigli di alcuni tra i più importanti nomi del fumetto mondiale.

Occasioni di incontro che sono diventate anche vere e proprie collaborazioni professionali, in particolare per “esordienti in cerca di editori” (ed editor) che – grazie all’​Area Pro – hanno potuto iniziare concretamente a lavorare nel mondo del fumetto.

Nata nel 1998, l’​Area Performance è diventata un evento permanente del festival lucchese, offrendo uno spettacolo continuo con decine di artisti che si alternano per dipingere e disegnare dal vivo di fronte al pubblico, un “artist playground” dove artisti già affermati lavorano cavalletto a cavalletto con giovani promettenti, una vera e propria occasione di “scambio artistico”.

Gli artisti presenti in area Comics, nel cuore del Padiglione Napoleone, realizzano dal vivo opere per l’asta benefica, promossa dall’associazione onlus Area Performance, nata proprio a questo scopo. Dynamo Camp, Emergency e l’Ospedale Pediatrico di Lucca sono solo alcune delle realtà supportate grazie alla generosità degli ospiti e di chi ha acquistato le loro creazioni: lo scorso anno si sono superati i 41.000 euro.

LE PARTNERSHIP

Anno dopo anno, crescono le collaborazioni con altre realtà promotrici di cultura in Italia e all’estero: un filo rosso che unisce i principali attori di modelli di promozione del fumetto e più in generale di una comunicazione che passa attraverso disegni e parole, raccontando le complessità della società a un pubblico sempre più attento e desideroso di (ri)scoprire il mondo attraverso occhi nuovi.

Lucca Comics & Games ​incontra Il Festival international de la bande dessinée d’Angoulême e insieme sono felici di annunciare il loro gemellaggio, con l’obiettivo di valorizzare il Fumetto Italiano in Francia e la Bande Dessinée in Italia. La partnership si concretizzerà ogni anno con la presenza a Lucca Comics & Games di un Angoulême Guest of Honour e al Festival d’Angoulême di un Lucca Guest of Honour, per celebrare la tradizione e l’innovazione delle due scuole.

L’Angoulême Guest of Honour 2019 a Lucca Comics & Games è il grande ​Alex Alice. ​Poliedrico artista francese due volte vincitore del prestigioso Spectrum Award, è uno degli autori di fumetti più dotati della sua generazione. Il suo ambizioso progetto ​Siegfried​, ispirato all’opera di Wagner, gli è valso lo Spectrum Gold Award​, principale riconoscimento mondiale per l’illustrazione fantastica. Dopo aver venduto oltre un milione di libri, tradotti in una ventina di lingue, Alex Alice non ha esitato a rinnovare completamente il proprio stile con la sua nuova, fortunata serie ​Il castello delle stelle​: interamente realizzate ad acquerello, le sue tavole rievocano le illustrazioni dei romanzi di Jules Verne così come i ricordi incantati di viaggi giovanili tra i castelli bavaresi. Alex Alice sarà coinvolto all’interno dello spettacolo di ​Voci Di Mezzo,​ e in panel e performance sulla sua carriera.

Lucca Guest of Honor ​al Festival international de la bande dessinée d’Angoulême 2020 sarà invece il pittore ed illustratore ​Gabriele Dell’Otto​.

I​ l suo stile trova radice nella più classica pittura italiana, unendo le tecniche tradizionali ai personaggi pop per eccellenza: potenti pennellate e affilati raggi di luce forgiano personaggi come ​Spider-Man, Hulk, Wolverine ​e ​Captain America. ​Punta di diamante del fumetto made in Italy, i dipinti dell’​international superstar artist (come viene definito dalla stessa Marvel) hanno conquistato gli Stati Uniti.

Autore nel 2014 dell’​affiche di Lucca Comics & Games, Gabriele Dell’Otto nel 2014 comincia l’ambizioso progetto di realizzare illustrazioni della ​Divina Commedia di Dante, una per ogni cantico.

Il Salone Internazionale del Libro e Lucca Comics & Games: nasce il Translation Day. All’interno delle collaborazioni nate con il Salone Internazionale Del Libro di Torino, e che hanno permesso di sottolineare i punti di contatto tra le due manifestazioni culturali italiane più rilevanti, nasce un’intera giornata di incontri professionali per traduttori, curata da Ilide Carmignani, storica traduttrice di Luis Sepulveda, insieme a Lucca Comics & Games.

Seminari pensati per approfondire e conoscere il fondamentale lavoro della traduzione e dell’adattamento (in particolare nella Nona Arte), attraverso le voci e le lezioni dei professionisti di settore.

Momenti che arricchiranno la conoscenza di chi già ha iniziato un percorso di studi finalizzato alla traduzione e aperti anche al pubblico incuriosito da questo universo – fondamentale per la fruizione in Italia di migliaia di prodotti culturali – e dalle sue complessità: tre seminari di tre lingue diverse – inglese, francese e giapponese – su tre grandi autori del mondo del fumetto: Emil Ferris, Guy Delisle e Hirohiko Araki.

Un laboratorio pratico sulla traduzione del fumetto coordinato da Alessandra Di Luzio, traduttrice della serie The Sandman di Neil Gaiman, e arricchito da un intervento di Massimiliano Clemente, direttore editoriale di Tunué.

Spicca nella giornata l’incontro dedicato al ​Trono di Spade Edoardo Rialti, il nuovo traduttore di George Martin, mentre Leonardo Marcello Pignataro parlerà delle gioie e dei dolori della traduzione e dell’adattamento della popolare serie televisiva.

Lucca Comics & Games sarà anche l’occasione per presentare un concorso promosso dalla Regione Toscana: grazie a “​Se leggi colori la tua vita​” si darà spazio alla ricerca di nuovi soggetti per storie a fumetti; la premiazione si terrà all’interno della prestigiosa cornice del Salone Internazionale del Libro di Torino (14-18 maggio 2020), sottolineando ancora una volta il legame strettissimo che unisce le due manifestazioni culturali.

Lucca Comics & Games e ​CICAP ​(il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) annunciano una straordinaria partnership nata per promuovere in modo non convenzionale la mentalità scientifica e lo spirito critico (senza dimenticare la bellezza del mistero).

Un programma di iniziative, nate da questa collaborazione, che saprà stupire e divertire (senza mai dimenticare i fondamenti scientifici), creando ancora una volta commistioni straordinarie tra mondi e universi culturali. Tra gli ospiti, il divulgatore scientifico Massimo Polidoro.

Anche quest’anno la collaborazione tra ​Intesa Sanpaolo e Lucca Comics & Games si conferma un’occasione di collezionismo​: esclusivamente per il Festival, la banca realizzerà una ​versione personalizzabile e gratuita della carta prepagata ​Flash in ​“​instant issuing​”.

Davanti alla ​filiale di piazza San Michele ​verrà allestito un gazebo in cui sarà infatti possibile personalizzare la propria carta prepagata con le immagini della gallery di Lucca Comics & Games 2019 e con i personaggi dei Peanuts ​tra cui​ Snoopy, Charlie Brown ​e ​Linus​.

Annunci
Tags:

Visual, theme customization and a lot of love for this website are by Andrea Andreetta

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: