Da un inferno all’altro, la recensione

Da un inferno all’altro è il romanzo d’esordio di Nicola Lucchi, vincitore della sezione inediti del Festival Giallo Garda 2015.

Da un inferno all'altro, la recensioneTitolo: Da un inferno all’altro
Autore: Nicola Lucchi
Editore: Betelgeuse

Da un inferno all’altro è un noir decisamente particolare, che invita alla riflessione, per gli spunti filosofici che propone.

Siamo in un paese ai piedi delle Prealpi. Gli originali protagonisti sono un professore e il signor Trevisan, raccontati da una terza voce. Il mistero di questo romanzo sembra ruotare attorno a omicidi e sparizioni, ma non è esattamente così. I tratti dei personaggi, ironici e arroganti nella loro lucida assurdità, rendono questo noir davvero unico.

Perché Nicola Lucchi ci conduce per mano attraverso la vita, facendoci pensare a quanto sia sottile la differenza fra bugia e verità, fra ignoranza e acume. Ci costringe a fare i conti con l’interesse malato, che può trasformarsi in pericolosa ossessione. Il lettore ha difficoltà a distinguere i fatti realmente accaduti da quelli immaginati. Prova risentimento verso il prossimo e odio profondo per alcune situazioni presentate. Impara ad affrontare le convenzioni sociali radicate nei personaggi e il loro rapporto sbagliato con le donne, ad esempio, viste come tentatrici e esseri inferiori.

Da un inferno all’altro obbliga all’immedesimazione. È una partita a scacchi fatta di mosse e contromosse, dove si può vincere per competenze acquisite o perché si è davvero bravi a concentrarsi. È un gioco con la morte, per poter scomparire senza lasciare traccia di sé, per cancellare ogni ricordo, bruciando tutto.

Perché andarsene lascia nel vuoto chi rimane, provoca confusione, domande alle quali non si ha risposta. Perché ci vuole impegno per vivere ogni giorno in modo anonimo, senza affezionarsi a nessuno. È molto più facile condannarsi a restare, magari tramandando le proprie esperienze con la scrittura.

Solitudini a confronto, sensi di colpa distruttivi, comportamenti e atteggiamenti da osservare e analizzare, un assassino in circolazione … Da un inferno all’altro, senza via d’uscita. O forse sì?

Ottimo noir, che vi invito a leggere con attenzione.

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2016 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account