Annunci

L’ultima (ri)lettura

Ovvero, facendoci sanguinare i timpani con un’orribile pappardella di canzoni dei più disparati autori, dagli Eagles a De Andrè. Odioso, obbrobrioso, scandalosceno (d’accordo, questo non esiste, ma vi assicuro che è un termine abbastanza appropriato). Mi ritengo un ascoltatore onnivoro, di quelli così fissati con gli idoli di un tempo da reputare sacrilegio l’appropriazione da parte altrui di piccole gemme della musica leggera. Si trattasse di gente abile, ma qui stiam parlando di scavatori di fossi in libera uscita!
I peggiori, poi, erano i gruppi “specializzati”, con tanto di membri travestiti ad immagine e somiglianza degli idoli da imitare.
Era troppo.
Senza contare che a quel punto, oltre ai tappi per le orecchie, avrei dovuto aggiungere al mio kit anche due bende per gli occhi, o meglio ancora, una mascherina da beauty farm.
Insomma, com’è, come non è, ero così preso dalla mia rabbia che finii per ritrovarmi con due enormi cornoni in testa. Roberta, evidentemente, si era stufata, e, non tenendo conto che nei piccoli centri le notizie di questo genere tendono a volare, o forse proprio per quello, si era messa a frequentare uno strano tipo, un certo Gregorio detto “Lo Sprangon”, e, riguardo quest’ultimo nomignolo, preferisco non indagare.
Postino del paese, il soggetto in questione era un personaggio ben piantato, grande, grosso e con una calvizie incipiente costantemente celata sotto un cappellino militare, senza contare i perenni occhiali da sole, elemento determinante sulla sua espressione da idiota, specialmente sotto la pioggia.

Annunci
Tags:
2 Comments

Comments are closed.

  1. Giacomo Brunoro 7 anni ago

    In effetti non se ne può proprio più delle cover band: basta!

  2. […] i racconti “La fiducia”, “Cosa accadde di straordinario a Toni Bedin” e “L’ultima rilettura”, tre dei racconti che fanno parte di “Territori Noir – Sugarpulp Vol. 1″, la […]

© 2009 - 2018 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: