Alex Connor e Matteo Strukul protagonisti a Chronicae 2017

Alex Connor e Matteo Strukul protagonisti a Chronicae 2017

Alex Connor e Matteo Strukul protagonisti a Chronicae 2017, Festival Internazionale del Romanzo Storico. A Piove di Sacco da 6 al 9 aprile.

Alex Connor e Matteo Strukul saranno i protagonisti della serata conclusiva della terza edizione di Chronicae, Festival Internazionale del Romanzo Storico di Piove di Sacco organizzato da Sugarpulp e dal Comune di Piove di Sacco. Una vera e propria serata-evento con due tra i principali protagonisti del romanzo storico europeo.

L’evento come sempre sarà gratuito, ma è già possibile prenotare il proprio posto su Eventbrite.

I Medici di Matteo Strukul, un caso editoriale internazionale

Matteo Strukul, che è anche il direttore artistico del festival, non ha certo bisogno di presentazioni qui a Sugarpulp. Ma ci piace comunque sottolineare come la sua trilogia dedicata ai Medici sia diventata ormai un caso editoriale internazionale con più di 200.000 copie vendute in Italia e i diritti di traduzione già venduti per mezzo mondo.

Un successo pazzesco che noi di Sugarpulp sentiamo anche nostro e che festeggeremo tutti insieme a questa edizione di Chronicae che ormai, alla sua terza edizione, si conferma come il più importante palcoscenico italiano dedicato al romanzo storico.

Alex Connor

Alex Connor ha scritto una serie di thriller di ambientazione storica che hanno spaccato nelle classifiche di tutto il mondo. Per la maggior parte ambientati nel mondo dell’arte, i romanzi di Connor rivelano la sua vera passione dato che lei per prima è un’arista. Dopo Cospirazione Caravaggio, uscito nel 2016, è tornata da pochissimo in libreria con Il dipinto maledetto, affascinante thriller storico.

Il dipinto maledetto

VENEZIA, 1555. Nella città del doge il pericolo è in agguato. Un rigido inverno avvolge la città nella bruma, e sulle banchine affiorano degli inquietanti cadaveri. Sono le vittime di uno spietato serial killer, rese irriconoscibili dalle torture…

LONDRA, oggi. Gli studiosi d’arte di tutto il mondo sono in fibrillazione per un antico dipinto di Tiziano, che si credeva perduto per sempre. È il ritratto di Angelico Vespucci, noto mercante veneziano. Il grande artista è riuscito a riportare sulla tela, con estremo realismo, i tratti somatici dell’uomo, ma non la crudeltà del suo animo. Proprio quel Vespucci, infatti, potrebbe essere il terribile mostro colpevole di aver scuoiato numerose giovani donne: una colpa che nessuno riuscì a provare e che rimase senza condanna. All’indomani del ritrovamento del quadro, però, vengono rinvenuti in giro per il mondo una serie di cadaveri senza pelle. Chi è l’assassino?

 

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2016 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account