Annunci

Morgan Lost – Black Novels, la recensione

Morgan Lost – Black Novels, la recensione di Pierluigi Porazzi della nuova serie di albi dedicati a Morgan Lost, personaggio nato dalla fantasia di Claudio Chiaverotti

Titolo: Morgan Lost – Black Novels
Autore: Claudio Chiaverotti
Pagine: 64 (B/N)
Prezzo: 3,50 euro
Editore: Sergio Bonelli Editore

È tornata in tutte le edicole una nuova serie di albi di Morgan Lost, l’ultimo personaggio creato da Claudio Chiaverotti.

La nuova formula (in un formato più grande dei classici albi Bonelli) è particolarmente adatta al personaggio; ogni capitolo e ogni ciclo di racconti riservano nuove sorprese, spesso spiazzanti, e aggiungono spessore a un personaggio che è destinato a restare nella storia del fumetto.

Ma chi è Morgan Lost? Un cacciatore di serial killer, di cui è stato lui stesso vittima, in passato: quella che sembra una maschera nera intorno ai suoi occhi è in realtà il tatuaggio con il quale gli assassini che lo avevano catturato marchiavano le loro vittime.

Morgan è sfuggito per miracolo alla morte, e il tatuaggio lo segnerà per sempre, indelebile ricordo della tragedia che ha vissuto.

Morgan vive a New Heliopolis, città di un mondo ucronico (una realtà divergente dalla nostra, nella quale, tra le altre differenze, non si è verificata la Seconda Guerra mondiale) in cui i serial killer sono venerati da imitatori e celebrati da trasmissioni televisive, divenendo delle vere superstar mediatiche: la loro fama aumenta in proporzione alla ferocia dei loro delitti e alla taglia sulla loro testa, in una macabra hit parade.

Morgan Lost è una lettura imperdibile per tutti gli appassionati di fumetto e non solo, un vero capolavoro uscito dalla fertile immaginazione del grande Claudio Chiaverotti e illustrato a rotazione da grandi disegnatori (Lola Airaghi, Val Romeo e Alessandro Pastrovicchio, solo per fare alcuni nomi).

Annunci
Tags:

© 2009 - 2018 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: