Morgan Lost Dark Novels, un nuovo inizio per Morgan Lost

Morgan Lost Dark Novels, un nuovo inizio per Morgan Lost

Morgan Lost Dark Novels, un nuovo inizio per Morgan Lost. Un nuovo articolo di Pierluigi Porazzi per Sugarpulp MAGAZINE.

Morgan Lost Dark Novels, un nuovo inizio per Morgan LostTitolo: Morgan Lost – Dark Novels
Autore: Claudio Chiaverotti
Editore: Sergio Bonelli Editore
Pagine: 64 (Colore)

New Heliopolis, la New York di un mondo alternativo. Il fiume Hudson scorre con le sue acque rosso sangue, sotto la statua che raffigura il dio Horus, il corrispondente della Statua della Libertà, con la testa di falco, che impugna, al posto della torcia, la croce egizia, l’Ankh, che simboleggia la vita.

Questa è una delle vignette più suggestive del numero 1 di Morgan Lost – Dark Novels, l’ultima, geniale creatura del maestro Claudio Chiaverotti, che inizia una nuova avventura con un nuovo formato, decisamente più adatto al personaggio e alla colorazione delle storie.

Sì, perché Morgan Lost è daltonico, e il mondo è visto attraverso i suoi occhi, che percepiscono solo il colore rosso. Rosso come il colore del sangue versato dai numerosi serial killer che popolano New Heliopolis, serial killer che, da un lato, divengono vere e proprie star mediatiche, venerate e imitate, ma sulla cui testa pende comunque una taglia, che aumenta con la loro popolarità, e che sono braccati dalla polizia e dai cacciatori di serial killer.

Nel mondo ucronico di Morgan Lost siamo negli anni ’50, in una realtà fortemente influenzata dalla religione e dai miti dell’antico Egitto. In questa realtà Hitler è stato ucciso prima che scoppiasse la seconda guerra mondiale, Albert Einstein è uno scrittore di fantascienza e Sigmund Freud è stato il primo “profiler”.

Morgan è un cacciatore di serial killer, da quando lui stesso ne è stato vittima. Intorno agli occhi infatti non ha una maschera, ma un tatuaggio, lo sguardo di Seth, disegnato dai due assassini che avevano tentato di ucciderlo.

In questo primo numero della nuova serie, La sindrome di Biancaneve, compare un nuovo serial killer, che si ispira alla celebre fiaba, con un modus operandi quanto mai originale. L’albo si chiude con un gran colpo di scena, che non mancherà di sconvolgere i lettori, e farà crescere ancora di più l’attesa per il prossimo numero.

Chi ama i thriller e i noir apprezzerà certamente le citazioni di Chiaverotti, profondo conoscitore del genere: una per tutte, il nome della poliziotta, Dolarhyde, omaggio all’omonimo personaggio di Thomas Harris.

La parte grafica è sempre molto curata, con alcuni tra i migliori disegnatori della Bonelli, come Alessandro Pastrovicchio, Lola Airaghi, Val Romeo e Max Bertolini (autore del numero 1).

Morgan Lost è uno dei migliori albi degli ultimi vent’anni, una lettura imperdibile per chiunque ami i fumetti, le atmosfere gotiche, thriller e noir.

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2017 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account