Nella vita servono libri, scendono in campo i ribelli della Cultura

Nella vita servono libri, scendono in campo i ribelli della Cultura

Nella vita servono libri, scendono in campo i ribelli della Cultura. La polemica di Sugarpulp parte dal web e diventa virale: rimettiamo al centro la cultura

In questi giorni ha fatto discutere la campagna pubblicitaria di una nota catena di prodotti sportivi che svilisce e umilia i libri, la letteratura e la cultura. Al di là del facile sdegno da social network noi di Sugarpulp abbiamo voluto lanciare l’hashtag #nellavitaservonolibri per ribadire come la cultura debba essere una priorità per questo paese, l’unica possibilità che abbiamo per uscire dalla crisi culturale che stiamo vivendo (sì, culturale, non economica!). I tanti membri della community Sugarpulp hanno subito risposto iniziando a pubblicare in maniera spontanea su Facebook e Twitter foto con un sorriso sul volto e con un libro in mano con l’hashtag #nellavitaservonolibri”.

Un polemica positiva e proattiva che vuole ribadire come i libri, la letteratura e la cultura devono essere considerati divertimento, emozione, arricchimento personale, strumento di crescita: nella nostra vita servono libri e storie per imparare a guardare al di là dell’orizzonte, a pensare in maniera disruptive, a diventare persone migliori. Non è un caso del resto se le personalità più influenti di questo secolo, da Mark Zuckeberg a Steve Jobs, da Bill Gates a Elon Musk, hanno sempre sottolineato l’importanza dei libri e della lettura nel loro percorso umano e professionale.

REBELS, viaggiamo controcorrente

Soltanto in questo Paese c’è chi pensa di essere un figo denigrando la cultura, siamo nella situazione paradossale per cui si continua a ragionare con schemi mentali ammuffiti per cui la parola libro è sinonimo di pesantezza e noia. Noi con Sugarpulp da anni combattiamo per dimostrare proprio il contrario e continueremo a farlo. Per questo il tema centrale della Sugarpulp Convention 2016 è REBELS: oggi chi sceglie la cultura è più che mai un ribelle. I libri, l’arte e la cultura rappresentano infatti la vera ribellione nei confronti della nostra società e della paura di pensare con la propria testa, una scelta contro-corrente, un’ancora di salvezza in questi tempi bui in cui l’ignoranza e l’insipienza sono diventati motivi di vanto.

La Sugarpulp Convention andrà in scena dal 22 al 25 settembre a Padova, Rovigo e in Polesine. Sarà la sesta edizione del festival internazionale di Sugarpulp che anche quest’anno presenta un parterre de roiMassimo Carlotto, Alex Connor, Nicoali Lilin, Claudio Villa, Gianfranco Manfredi e tantissimi altri saranno infatti i protagonisti di quattro giorni di incontri, eventi, presentazioni e feste.

Anche quest’anno tutti gli eventi letterari della SugarCON saranno completamente gratuiti e anche quest’anno siamo orgogliosi di essere riusciti a realizzare la nostra convention con zero euro di contributi pubblici. Se volete darci una mano e contribuire potete partecipare al crowdfunding su Kapipal.

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2016 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account