Il Romanzo Storico Internazionale si dà appuntamento a Chronicae

Il Romanzo Storico Internazionale si dà appuntamento a Chronicae

Romanzo Storico protagonista a Piove di Sacco (Pd) con Chronicae, dal 6 al 9 aprile: Alan Friedman, Simon Scarrow, Alex Connor, Matteo Strukul e tanti altri.

Chronicae, Festival Internazionale del Romanzo Storico, è stato presentato questa mattina durante un’affollata conferenza stampa nella Sala dei Melograni del Municipio di Piove di Sacco. Tanto interesse per questa terza edizione che testimonia come Chronicae sia diventato ormai un appuntamento consolidata nell’affollato panorama dei festival letterari nazionali, sicuramente un motivo di orgoglio per tutti noi di Sugarpulp, oltre che una prova concreta della bontà del lavoro fatto finora.

Per il secondo anno di seguito Chronicae ha ottenuto il patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, oltre al patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Padova e, naturalmente, del Comune di Piove di Sacco.

Un festival che quest’anno vanta un cast di ospiti sempre più internazionale con gli autori britannici Simon Scarrow e Alex Connor, e con il giornalista statunitense Alan Friedman. Senza dimenticare Matteo Strukul, direttore artistico del festival, che con la sua trilogia dedicata ai Medici è stato il protagonista di uno dei casi letterari internazionali più eclatanti degli ultimi anni.

Le tre serate al Teatro Filarmonico

Come da tradizione uno dei main event del festival sarà dedicato all’approfondimento giornalistico: dopo gli incontri con Roberto Giacobbo e Paolo Mieli delle precedenti edizioni quest’anno Alan Friedman racconterà l’America di Donald Trump. Peraltro l’appuntamento con il giornalista e saggista statunitense, fissato per sabato 8 aprile, è già completamente esaurito.

Ricordiamo infatti che tutti gli eventi sono ad ingresso libero (ad eccezione della cena medievale di giovedì e alle camminate storiche di domenica) ma è possibile riservare il proprio posto gratuito su Eventbrite.

Simon Scarrow, autore britannico con più di 5 milioni di copie vendute in tutto il mondo con le sue serie di romanzi ambientati nell’Antica Roma, sarà invece il protagonista della serata di venerdì 7 aprile (appuntamento sempre alle 21.00). Alex Connor e Matteo Strukul infine chiuderanno il festival domenica 9 aprile: l’autrice inglese, tornata in libreria con Il dipinto maledetto dopo il successo internazionale di Cospirazione Caravaggio, dialogherà con il direttore artistico del Festival e finalista al Premio Bancarella.

Gli appuntamento letterari

Tanti altri appuntamenti dedicati ai libri, come l’incontro sul thriller storico con Daniela Piazza e Valeria Montaldi di domenica 9 aprile (ore 18.00, Auditorium Papa Giovanni Paolo II), e l’anteprima italiana de I Padroni dell’Acciaio con Gabriele Zweilawyer e Francesco Saverio Ferrara, autori di uno dei progetti di crowdfunding italiano di maggior successo su Indiegogo capace di fondere narrazione storica e illustrazione.

Da segnalare anche l’incontro con la giornalista e scrittrice Mariangela Galatea Vaglio (sabato 8 aprile, ore 18.30, Auditorium Papa Giovanni Paolo II): Didone e Teodora, perché le donne toste dell’antichità piacciono anche oggi?.

Le scolaresche del territorio avranno invece la possibilità di conoscere Alex Connor, Simon Scarrow e Matteo Strukul venerdì 7 (Auditorium Istituto De Nicola) e sabato 8 aprile (Auditorium Giovanni Paolo II). Entrambi gli incontri si terranno alle 9.30 e saranno riservati esclusivamente agli studenti.

Non solo libri

Tra gli appuntamenti da segnalare di questa terza edizione c’è poi l’Accampamento Militare Medievale a cura della Compagnia della Torlonga che animerà il centro storico di Piove di Sacco sabato 8 aprile, così come il percorso pedonale tematico di domenica pomeriggio attraverso la città di Piove a cura del CTG e del Gruppo Archeologico Mino Meduaco in collaborazione con l’associazione Rain Runners di Piove di Sacco..

Ma anche la cena medievale di giovedì 6 aprile (Auditorium Papa Giovanni Paolo II), che di fatto aprirà il festival, e poi i laboratori tematici per bambini (domenica 9 aprile, 15.30, Biblioteca Diego Valeri) e l’inaugurazione della mostra a storico-archeologica “La Guerra dei Confini: 1372-1373. Gli scontri tra padovani e veneziani nel Pievado di Sacco” a cura del Gruppo Archeologico Mino Meduaco, che presenterà i risultati della sua lunga ricerca in una conferenza sabato 8 aprile (15.30, Auditorium Papa Giovanni Paolo II).  La mostra verrà inaugurata sabato 8 aprile alle 17.30 e sarà visitabile fino al 17 aprile (da lunedì a venerdì il pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00, sabato e festivi dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00, escluso il pomeriggio di Pasqua).

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2016 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account