Annunci

Romanzo Storico, passione da Festival: la letteratura prende vita a Chronicae

Dall’11 al 16 aprile va in scena la quinta edizione del festival letterario ideato da Sugarpulp: Scurati, Malvaldi, Pötzsch, Connor, Corona, Strukul, Piazza e tanti altri saranno i protagonisti di CHRONICAE 2019

La quinta edizione di Chronicae, Festival Internazionale del Romanzo Storico si presenta ricca come non mai. Dall’11 al 16 aprile la Saccisica sarà al centro di incontri, spettacoli teatrali, rievocazioni storiche, tour guidati, anteprime nazionali… Piove di Sacco si trasforma nella capitale del romanzo storico con alcuni dei più importanti autori italiani ed internazionali.

Matteo Strukul, direttore artistico del festival, non nasconde la soddisfazione per l’alta qualità della proposta letteraria di CHRONICAE 2019:

Gli autori invitati quest’anno sono tutti nomi di primissimo piano del panorama letterario italiano e internazionale, a conferma di quanto sia cresciuto negli anni il festival: Oliver Pötzsch ha venduto milioni di copie in tutto il mondo con la straordinaria saga dedicata a “La figlia del Boia” (NERI POZZA), ambientata nella Baviera del XVII secolo; Antonio Scurati ha firmato con “M, il figlio del secolo” (BOMPIANI) un romanzo di straordinaria importanza, primo di una trilogia dedicata a Mussolini, numero 1 della classifica italiana dei libri più venduti, e ora in corsa per il Premio Strega 2019; Alex Connor torna a Chronicae per un doppio appuntamento: presentare in anteprima nazionale il suo nuovo romanzo dedicato a Goya (NEWTON COMPTON) e raccontare la trilogia su Caravaggio (NEWTON COMPTON);  Marco Malvaldi, autore de “La misura dell’uomo” (GIUNTI), il romanzo che racconta Leonardo da Vinci, investigatore d’eccezione negli anni della Milano di Lodovico il Moro, altro successo strepitoso in Italia. Mauro Corona con “Nel Muro” (MONDADORI) un romanzo gotico duro, dalle atmosfere inquiete, ambientato nelle sue montagne che ha come sempre stregato decine di migliaia di lettori. Tutto questo per dire che Chronicae è oggi più che mai il Festival Internazionale del Romanzo Storico più importante d’Italia. A conferma di tutto ciò è arrivato anche la collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles a celebrare nella capitale dell’Unione Europea il festival in un’edizione speciale a settembre 2019. Dire che siamo soddisfatti è dir poco.

Anche Paola Ranzato, assessore alla Cultura del Comune di Piove di Sacco, saluta con entusiasmo la quinta edizione del festival:

Anche quest’anno Chronicae, anche quest’anno una scommessa vinta. Siamo orgogliosi di offrire innanzitutto alla nostra cittadinanza una proposta culturale di questo valore, un evento di portata nazionale che pone la nostra Città al centro dell’attenzione letteraria italiana. Siamo stati proclamati da due anni “Città che legge”, il merito va a tante piccole e grandi iniziative che ogni anno dedichiamo al mondo dei libri; CHRONICAE ne è l’apoteosi. Credere fortemente di dover garantire iniziative di grande levatura è una missione importante per chi si occupa dell’amministrazione di una Città: e questo ripaga sempre. Chronicae è il frutto di una collaborazione importante, diventata ormai amicizia, con l’Associazione Culturale Sugarpulp con cui da 6 anni collaboriamo per un evento che quest’anno sarà ancora più strepitoso grazie a main events in programma, ma non meno anche per tutte le proposte collaterali che fanno di questo festival un appuntamento da non perdere”.

I BIG DELLA LETTERATURA

Quest’anno più che mai spazio alla grande letteratura: si comincia giovedì 11 aprile alle 19.00 a Villa Roberti (Brugine) per la tradizionale anteprima di Chronicae: Matteo Strukul e Alex Connor saranno i protagonisti di un inedito “Caravaggio Vs Michelangelo”.

Sabato 13 aprile alle 21.00 sul palco del Teatro Filarmonico di Piove di Sacco salirà invece Oliver Pötzsch, uno dei nomi più prestigiosi e più attesi di questa edizione del Festival. L’autore tedesco racconterà la saga dedicata alla figlia del boia, grazie alla quale Pötzsch è stato il primo autore a vendere più di 1 milione di copie con Amazon Publishing.

Domenica 14 aprile, sempre al Teatro Filarmonico, appuntamento con due grandi nomi italiani: alle 17.00 Marco Malvaldi presenterà La misura dell’uomo mentre alle 21.00, sempre al Filarmonico, Antonio Scurati racconterà M. Il figlio del secolo. Chiuderà il festival l’incontro con Mauro Corona al Filarmonico martedì 16 aprile alle 18.00.

DUE ANTEPRIME NAZIONALI

Chronicae 2019 sarà anche l’occasione di presentare due prestigiose anteprime nazionali. Sabato 13 alle 18.00 nel Museo Paradiso del Duomo di Piove di Sacco verrà presentato in anteprima italiana Goya Enigma di Alex Connor. L’incontro sarà interamente dedicato al rapporto tra arte, storia e fiction nel romanzo storico e, oltre all’autrice inglese, parteciperanno anche il critico d’arte Maxi Sabbion e la scrittrice Daniela Piazza, che svelerà qualche anticipazione sul suo nuovo romanzo storico, La musica del male, in uscita per Rizzoli.

Domenica 14 aprile alle 11.30, sempre al Museo del Paradiso, Nicola Vegro racconterà invece Antonio Segreto, il primo romanzo storico dedicato a Sant’Antonio da Padova (Edizioni Messaggero Padova).

DUE SPETTACOLI A TEATRO

Ampio spazio al teatro con due spettacoli: venerdì 12 aprile alle 21.00 al Teatro Filarmonico di Piove di Sacco andrà in scena Il sogno del giovane Leonardo Da Vinci a cura di Barabao Teatro.

Sabato 13 aprile alle 10.30, sul palco del Filarmonico, matinée con Piccolo delitti tra studenti: l’Università nella Padova del ‘500, spettacolo di Silvia Gorgi e Giacomo Brunoro tratto da Storie segrete della storia di Padova, con la partecipazione straordinaria di Vittorio Attene e Simone Cappellari della compagnia di rievocazione storica Le lame del Conte.

READING E INCONTRI A TEMA

Dopo l’incontro con gli studenti degli istituti superiori della Saccisica dedicato a Il Nome della rosa di venerdì mattina, il 12 aprile alle 18.30 al Museo Paradiso del Duomo di Piove di Sacco Edoardo Rialti e Matteo Strukul saranno i protagonisti di Narrare la storia e danzare coi draghi: verità storica nel fantasy di Games of Thrones.

Sabato 13 aprile alle 19.00, sempre al Museo Paradiso, ci sarà invece il reading dedicato a I luoghi e i racconti più strani di Padova di Silvia Gorgi.

LE VISITE GUIDATE

Tre infine gli appuntamenti dedicati alla visite guidate: sabato 13 visita alla Biblioteca Antoniana della Basilica del Santo recentemente restaurata e solitamente non accessibile al pubblico. Guida d’eccezione il direttore e bibliotecario Padre Alberto Fanton, che mostrerà in esclusiva alcuni preziosi manoscritti e documenti storici (la visita alla biblioteca è riservata agli autori ospiti del festival).

Sempre nella mattina di sabato 13 aprile, a partire dalle 10.30, ci sarà invece una visita guidata aperta al pubblico che comprenderà la visione di Antonius, percorso multimediale immersivo sulla vita e le opere di sant’Antonio, seguita da una visita guidata alla Basilica del Santo con il responsabile guide del Messaggero di Sant’Antonio, Umberto De Luca. Entrambe le visite alla Basilica sono realizzate in collaborazione con le Edizioni Messaggero Padova.

Domenica 14 aprile alle 18.30 infine ci sarà una visita guidata al Museo del Paradiso del Duomo di Piove di Sacco con Andrea Nante, storico dell’arte e direttore del Museo Diocesano di Padova che è tra i partner del Festival.

Tutti gli incontri del festival sono gratuiti e aperti al pubblico. I posti però sono limitati e quindi è caldamente consigliata la prenotazione sul sito ufficiale di Chronicae.

 

Annunci
Tags:

Visual, theme customization and a lot of love for this website are by Andrea Andreetta

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: