Annunci

Scommessa a Memphis, la recensione

Scommessa a Memphis di Mirko Giacchetti è davvero notevole, grazie a frasi che fanno fermare a riflettere e a una serie di immagini originali e d’effetto.

Scommessa-a-Memphiskindle– Scommessa a Memphis è il racconto che ha vinto il concorso Morte a 666 giri: disponibile in singolo in ebook a 0,99 € in tutti gli store digitali, in cartaceo è il B-side de La notte che uccisi Jim Morrison di Luigi Milani (Dunwich Edizioni, € 9.90) –

La Morte e il Diavolo erano molto innamorati. Come tutte le passioni trascendenti, anche questa ha lasciato il suo indissolubile legame, un’attrazione che porta il Diavolo a guardare con fascinazione le gambe scheletriche della morte e a non sopportare di vederla infelice.

È per questo che il Diavolo accetta di cambiare il destino di un uomo: la morte non ha avuto la forza di falciare la vita di Elvis e vuole che l’esistenza di questo ragazzetto qualunque faccia la differenza nel mondo.

È così che un fantomatico essere umano simile in tutto e per tutto a Marlon Brando si trova a Memphis, davanti la casa discografica cui Elvis fa le poste. Sta lì le ore quel ragazzo. E poi rimette in moto il motore del suo camion e torna a lavorare perché la sua famiglia ha bisogno di soldi.

Ma il Diavolo sa come convincere un timido come Elvis a rompere la barriera invisibile che lo separa dagli studi della casa discografica: Elvis entrerà lì dentro, entrerà in un mondo nuovo. E non ne uscirà vivo. È per questo che il Diavolo lo aspetta lì davanti, fumando l’ennesima sigaretta.

Il racconto di Mirko Giacchetti, Scommessa a Memphis, vincitore del concorso Morte a 666 giri è la storia di una coppia che non ha potuto avere bambini e che prende a cuore il destino di un ragazzetto di umili origini.

La Morte lo adotta e il Diavolo cede agli occhi penetranti della donna che ha amato. Il problema è che il Diavolo, si sa, in un modo o nell’altro deve intrappolarti nella sua ragnatela.

Un racconto a tratti davvero notevole, pieno di frasi che fanno fermare a riflettere, di immagini originali e d’effetto; oltre a creare suspense, fa anche vedere l’altra medaglia di quello che conosciamo come il mondo dell’aldilà. Scorrevole, simpatico, tenebroso al punto giusto.

Annunci
Tags:

© 2009 - 2018 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: