Social network – Racconti in pillole, la recensione

Social network – Racconti in pillole, tre temibili “penne” trevigiane. Un unico tema: i social network. Allacciate le cinture.

Social network - Racconti in pillole, la recensioneTitolo: Social network-Racconti in pillole
Autore: Alberto De Poli, Fulvio Luna Romero, Alessandro Toso
Editore: Canova
Pagine: 65
Prezzo: 9,00

Dai su, diamo un’occhiata. Giusto una sbirciatina. Tanto per vedere se c’è qualche post interessante o, ancor meglio, quali sono i trending topics del momento.

Non sia mai che restiamo #fuoridalmondo. Quello virtuale, intendo. Che poi per molti sia più importante di quello vero, beh…questo è un altro paio di maniche.

È inutile girarci attorno. I social network hanno cambiato le nostre abitudini e perché no, la nostra vita. Sto esagerando? Sarà, ma di gente senza un profilo facebook o un account twitter ne conosco davvero poca.

E, al contrario, mi vengono in mente decine di persone fin troppo prese da queste simpatiche “diavolerie”. Dove ci porterà tutto questo? Non dispongo di sfere magiche né so leggere le interiora degli animali, ma qualcosa mi fa pensare che la nostra dipendenza per questi “nuovi” canali comunicativi non potrà che aumentare.

Al di là delle mie doti divinatorie, i social hanno indubbiamente portato a un enorme cambiamento culturale. Un momento magistralmente “fotografato” nei tre affilatissimi racconti raccolti in Social network-Racconti in pillole.

Tre brillanti scrittori trevigiani, Fulvio Luna Romero, Alessandro Toso e Alberto De Poli, si sono cimentati nel narrare il rapporto tra individui e mondo virtuale, utilizzando personaggi e registri tanto diversi quanto originali.

Romero parte a razzo con una storia disturbante e morbosa e con un protagonista che potrebbe essere uscito direttamente dalla penna di Bret Easton Ellis.

Un tranquillo impiegato che, innamoratosi di una sconosciuta, spia su facebook la sua vita, le sue abitudini, i suoi amici, fino a rivelare un lato decisamente inatteso…

Quella di Toso è invece una commedia feroce dallo stile asciutto e tagliente che non può non strappare un sorriso amaro. Al centro del racconto un radical chic 2.0, figlio viziato dal “papi” imbarazzante, che vive in funzione dei suoi originalissimi cinguettii.

De Poli, infine, si muove nei territori del primo Ammaniti, miscelando sapientemente pulp e grottesco, con una spruzzata di folle ironia. Il suo protagonista è agli antipodi di entrambi i precedenti.

Un giovane apatico e senza prospettive il cui destino va a cozzare contro quello di una ragazza tanto attraente quanto vacua.

Insomma, Social network-Racconti in pillole, impreziosito dalla bella introduzione di Giuliano Pasini, rappresenta un’ottima occasione per staccarvi dal pc e prendere in mano un buon libro.

Poi, è ovvio, un occhio allo smartphone, di tanto in tanto, lo potete anche buttare…

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2017 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account