Strega…ti, editori ammaliatori di premi

Andrea Andreetta commenta per Sugarpulp la vittoria di Alessandro Piperno allo Strega.

Lo dissi, Piperno era il più papabile tra i vincitori, vuoi perché Inseparabili è un libro leggibile e nelle corde del concorso, vuoi perché Mondadori considera lo Strega tutto suo e non vincerlo comporta grossi problemi di equilibri interni (l’anno scorso vinse Bompiani, un delirio), vuoi perché il migliore della cinquina era sicuramente il libro di Trevi!

Ma proprio tutti hanno definito Qualcosa di Scritto un piccolo capolavoro, mica perché lo dico io che conto come il due di picche! Personalmente lo trovo più nuovo forse troppo per il premio in discussione, forse troppo perché non era Mondadori. Se fosse stato edito con quest’ultimo avrebbe vinto a pieni voti. I signori Mauri e Spagnol non hanno potuto nulla, un po’ mi dispiace perché Trevi meritava il successo di vendite che lo Strega dona.

Lo dissi in questo post Un Fiorir Di Premi qui sembra una partita a poker tra editori che porta verso il basso tutto appiattendolo, creandone una melassa indistinta. Spero di sbagliarmi, ovviamente sono delle considerazioni assolutamente personali, ma Campiello e Strega fanno vendere il doppio delle copie e Inseparabili non stava andando come doveva…

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2016 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account