Annunci

Sugarpulp Festival 2012: intervista a Alessandro Vitti

Alessandro Vitti sarà uno dei grandi protagonisti del Sugarpulp Festival 2012: disegnatore talentuoso e versatile, è un amico di vecchia data delle “barbabietole”. Ecco una sua intervista in attesa del festival.

 

Sugarpulp Festival 2012: intervista a Alessandro VittiQuelli che aspettano “Territori Noir: Sugarpul Festival 2012″: un’intervista multipla a tutti i protagonisti del prossimo Sugarpulp Festival. Ecco a voi Alessandro Vitti:

Cosa ti aspetti da questo Sugarpulp Festival?
Una decina di Spritz!!! Solo per iniziare… il resto lo vedrò e lo vivrò con i miei occhi. Sicuramente sarà divertente e interessante come e più dell’anno scorso. L’elemento che mi ha colpito nella scorsa edizione è l’alto interesse nel pubblico.

Quanto contano gli aspetti legati al territorio (o ai territori) nei tuoi lavori?
Tantissimo, mi aiutano a definire meglio l’idea dell’atmosfera che voglio dare alla storia e soprattutto mi aiutano a scegliere lo stile con il quale affrontare le pagine.

Secondo te si pubblica troppo?
Forse si, ma chi può realmente dirlo se è sbagliato o no: bisogna soprattutto capire cosa pubblicano e in quel caso porsi la domanda se è necessario farlo.

Editoria digitale (dall’ebook al selfpublishing, da Apple a Amazon): che ne pensi?
Una buona idea, ma non sostitutiva a quella già esistente. Immaginate un mondo senza corrente elettrica e senza nessuna forma di energia: come si potrebbe ammazzare il tempo senza un prodotto cartaceo?

Il podio dei tuoi film preferiti
Non saprei… ogni anno ne aggiungo uno alla lista: amo Rourke e Tony Servillo, adoro Fassbender e anche Sergio Rubini. Adoro Nolan ma anche Monicelli e Petri, accipicchia… non mi far fare una classifica! Ti dico solamente che adesso sono in adorazione per DRIVE di Refn… che ha anche una buona base Musicale.

Meglio Twitter o Facebook?
Non saprei: sclero usandoli entrambe, ma usati coerentemente non sono dannosi all’essere umano, che ha bisogno anche di un contatto fisico con le persone e molti hanno già dimenticato questo dettaglio.

Consigliaci un autore da invitare al festival 2013
Pippo Baudo e Fabio Volo (cito Carlo Vanin). Scherzo, ma non saprei… penso a Winslow in questo momento.

I 3 fumetti che ti hanno influenzato di più, sia come persona che come autore.
Alberto Breccia, Travis Charest e Piero Dall’Agnol.

Qual è il character mainstream che avresti voluto ideare tu o a cui sei più affezionato??
Akira di Otomo.

La colonna sonora del tuo ultimo lavoro
CIUNK CIUNK CIUNK BOOOOOOM BANG BANG BUDDA BUDDA BUDDA!!!!

Il sito di Lateral Studio

Annunci

© 2009 - 2018 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

Forgot your details?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: