Sugarpulp Festival 2012: Andrea Pennacchi

Quelli che aspettano “Territori Noir: Sugarpul Festival 2012”: un’intervista multipla a tutti i protagonisti del prossimo Sugarpulp Festival. Oggi tocca a Andrea Pennacchi:

Cosa ti aspetti dal Sugarpulp Festival?

Mi aspetto un’orgia di storie, pulp, noir, epiche.. romanzi, fumetti e teatro, roba forte insomma.

Quanto contano gli aspetti legati al territorio (o ai territori) nei tuoi lavori?

Tutto parte dal territorio, dal mio quartiere, dalla fabbrica dove lavorava mio papà, dalla terra dove lavorava mio nonno, dalle cucine dove regnavano incontrastate le donne delle feste dell’Unità, la scuola, l’angolo in cui ho fatto la prima rissa, il bus dove ho dato il primo bacio, tutto innerva i miei racconti, devo partire da casa per arrivare anche molto lontano.

Secondo te si pubblica troppo?

No!

Editoria digitale (dall’ebook al selfpublishing, da Apple a Amazon): che ne pensi?

Sono favorevolissssssimo, apre strade nuove allo storytelling, nuovi modi per arrivare a un pubblico più vasto, con più offerte, in questo ambito non c’è un vero limite alla crescita, se non quello che prelude all’asfissia, siamo bestie narranti.

Il podio dei tuoi film preferiti.

Big Fish, Apocalypse Now, Il Generale della Rovere.

Meglio Twitter o Facebook?

FB a manetta, non ho ancora capito bene Twitter anche se mi godo i messaggi brevi.

Consigliaci un autore da invitare al festival 2013.

Neil Gaiman!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Cinque aggettivi per definire la tua scrittura.

Epicomico, etilico, marziale, pantagruelico, a fioritura lenta.

Le tre opere teatrali (ma anche no) che ti hanno influenzato di più, sia come persona che come autore

L’Iliade di Cesar Brie, l’Enrico IV del Collettivo teatro due di Parma, l’Otello di Eimuntas Nekrosius e.. Aprile 74-5 di Marco Paolini

I tre romanzi che ti hanno influenzato di più, sia come persona che come autore.

Piccola. Bottega. Baltazar. E ho detto tutto.

Tags:

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2016 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account