Una fottuta fortuna

Una fottuta fortuna, un racconto inedito di Carlo Callegari per Sugarpulp

Tracklist consigliata:

  • Nick Cave – Red High Hand
  • Verve – Lucky Man
  • Willy De Ville – Bamboo Road
  • Stevie Ray Vaughan – Lenny
  • Chris Isaak – Solitary Man

Un tuono, un terribile boato e le luci di casa che per un momento vacillarono.
“Vacca boia!”
In televisione, a centinaia di chilometri da lì, l’estrazione dei numeri del superenalotto continuò senza esitazioni.
“25”, annunciò una biondina slavata, come se si trattasse della soluzione del terzo mistero di Fatima.
“11”, fece poi come se avesse trovato anche una soluzione alla fame nel mondo.
“72”, e lo disse come se avesse appena avuto un orgasmo.
“Numero jolly… – e con lo sguardo sfilò delicatamente le mutande a tutti i maschietti che la stavano guardando da casa – 90.”
“Questo completa la sestina dei numeri fortunati di questa settimana. Vi sapremo dire tra qualche minuto se i settanta milioni del montepremi sono stati finalmente assegnati.”
“Vacca boia puttana!”
Un lampo di luce illuminò la stanza a giorno, mentre folate di pioggia fecero scricchiolare le finestre. Poi un altro tuono squarciò il silenzio e coprì ogni rumore.
Le luci del salotto si affievolirono, poi ripresero potenza, tornarono nuovamente ad affievolirsi, dopodiché fu il buio più totale.
“Vacca boia!”

Il mattino seguente il piccolo paese di Masi, un manipolo di persone disperse nella bassa padovana ai confini fra le provincie di Padova, Rovigo e Verona, si presentò al mondo con le parvenze di un campo di battaglia.  La tromba d’aria della notte precedente aveva avuto la brillante idea di passarci proprio sopra. Non attraverso gli sconfinati campi di granturco che si estendevano rigogliosi in ogni direzione a perdita d’occhio. No, aveva direttamente attraversato il piccolo paesino scoperchiando case e facendo cadere interi alberi sopra a tetti ed automobili in sosta.

Tags:
  • Massimo

    vacca dine Carlo, preparati alla rivolta degli abitanti di Masi adesso, in perfetto stile SugarPulp…

Contattaci

Non ci siamo in questo momento. Mandaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Sending

© 2009 - 2017 Associazione Culturale Sugarpulp

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account