21 e 22 ottobre 2023, un weekend per scoprire e vivere le Ville Venete con la seconda edizione della Giornata delle Ville Venete.

 Trascorrere la notte in una romantica torre medievale, inebriati dal profumo di rare rose antiche. Fare la prima colazione in una villa palladiana patrimonio Unesco, osservati dai personaggi dipinti negli affreschi che, per maestosità pittorica del Veronese, sembrano prendere vita.

Oppure regalarsi una cena a lume di candela guardando le stelle che illuminano Dolomiti o godersi un calice di buon vino circondati dal morbido e vellutato paesaggio delle colline del prosecco. Sono tutte esperienze che resteranno nel cuore. Perché in questi luoghi magici il tempo si ferma per regalarci l’esperienza di una grande emozione.

Case vive

La Giornata delle Ville Venete è un evento pensato per avvicinare e conoscere la villa veneta grazie alle attività proposte: visite guidate, degustazioni, soggiorni, laboratori, reading, performance artistiche, , convegni e incontri esclusivi.

Esperienze tematiche che il visitatore potrà scegliere a seconda delle proprie passioni o del territorio che vorrà scoprire nell’arco di un intero weekend. Giunta alla sua seconda edizione, la Giornata delle Ville Venete valorizza questi beni promuovendone la peculiarità identitaria di esempio unico al mondo. Beni straordinari che ancora oggi sono “Case Vive”.

Un approccio nuovo

Un approccio decisamente nuovo e originale: apprezzare la Villa vista attraverso l’esperienza del fare. L’Associazione per le Ville Venete (AVV) presieduta da Isabella Collalto de Croÿ in collaborazione e grazie al sostegno di IRVV Istituto Regionale Ville Venete presieduto dal prof. Amerigo Restucci, propongono al pubblico la seconda edizione della Giornata delle Ville Venete che si terrà il 21 e il 22 ottobre 2023.

La Giornata, che l’anno scorso ha visto la partecipazione di oltre 12.000 persone, quest’anno aggiunge al format consolidato (vivere la Villa Veneta attraverso delle esperienze) alcune interessanti novità. Collocate tra le regioni del Veneto e del Friuli-Venezia Giulia, sono più di 70 le ville che aderiscono alla Giornata nel week-end del 21 e 22 ottobre, con una proposta di oltre 120 esperienze, organizzate per nuclei tematici:

Heritage

Visita al patrimonio culturale, visita guidata con il proprietario, rievocazione in costume, racconto approfondito con aneddoti della famiglia.

Green

Attività outdoor legate al tema della sostenibilità, visita al parco con guida specializzata, pic-nic autunnale, shooting fotografico.

Family

Esperienze pensate per la famiglia e i bambini: laboratori, cacce al tesoro, attività̀di artigianato, visite speciali per i più piccoli, fattorie didattiche.

Wine and Food

Molte Ville Venete mantengono la produzione vitivinicola, visite alle cantine, degustazioni di prodotti agricoli, visite alle vigne, pranzi, cene, brunch e merende con i prodotti d’eccellenza realizzati a chilometro zero nelle Ville Venete (miele, pane, confetture, latte).

Dream

Soggiorni da sogno per vivere un’esperienza completa ed immersiva in un’esclusiva Villa Veneta.

Le novità della seconda edizione

Due le novità introdotte quest’anno: GenZ: dedicata alla Generazione Zeta, attività che consentono un’esperienza di visita esclusiva alle scuole, gruppi classe o gruppi di studenti Universitari. Ogni Villa propone delle attività didattiche dedicate a studenti della scuola secondaria di primo o secondo grado, fino alle Università.

Well being: le Ville Venete fanno stare bene, aiutano a ritrovare il proprio benessere psico fisico grazie alla bellezza della natura e del paesaggio, luoghi perfetti dove fare meditazione, yoga, digital detox.

Il Well being ci dà l’opportunità per pensare alla Villa Veneta come luogo per fare yoga, o camminate di meditazione ma anche la possibilità di restare immersi nel nobile silenzio, finalmente scollegati dai tanti device che ormai tiranneggiano la nostra vita o lontani dal frastuono delle città.

GenZ mette invece l’accento su un tema da sempre molto caro alle Ville Venete: da un lato la transizione digitale che aiuta a far conoscere storie e luoghi in maniera semplice ed efficace, dall’altro il tema passaggio generazionale. I proprietari delle Ville Venete sono oggi costretti a ripensare e a riformulare il loro approccio con questi beni.

Questi due punti sono al centro del convegno che sarà organizzato a Vidor (Treviso) nell’abbazia di Santa Bona. Tra le importanti novità di quest’anno, per rendere la Giornata appetibile al pubblico nazionale e internazionale, oltre al sito tradotto anche in inglese è stata inserita anche la proposta Itinerari.

Gli Itinerari

Ovvero, percorsi di Villa in Villa, organizzati per aree geografiche di destinazione, in grado di far vivere al turista più esperienze in più Ville all’insegna della scoperta del nostro territorio. Un esempio? Se partiamo dal Friuli-Venezia Giulia, ad esempio, possiamo iniziare da Passariano di Pordenone dalla regale Villa Manin, con la visita speciale “Segreti di Villa Manin”. A trenta km di distanza, la storia della famiglia Manin prosegue nell’elegante Villa Manin Guerresco dove ad attendervi ci sarà una visita guidata dal titolo “Nobiltà, cibo e cultura nella pianura friulana”.

Nella vicina provincia di Gorizia, a Romans d’Isonzo, a soli 15 Km da Villa Manin Guerresco troveremo Villa del Torre che offrirà un’esperienza all’insegna dei sapori autentici Friulani: quelli del vino con “Degustazione in Villa”. Ad accogliere il visitatore saranno i padroni di casa. Al termine della visita degusterete un calice di vino prodotto con uve certificate biologiche dell’azienda agricola Borc da Villa.

Se invece siete in Veneto, a Padova, e volete qualcosa di originale da vivere in famiglia allora la prima tappa è prevista il sabato mattina, e vi condurrà a Villa Pesavento con “Dalla villa alla sua fattoria: passeggiata e attività per i bambini”. Inizierete a passeggiare dal giardino della villa per poi passare nell’adiacente fattoria che conserva la tradizione della parte produttiva delle Ville Venete. A conclusione, gli adulti potranno godersi uno spuntino mentre i bambini parteciperanno a un laboratorio che li vedrà Con il patrocinio MIC Ministero della Cultura | ENIT Agenzia Nazionale del Turismo Regione del Veneto |Regione Friuli Venezia Giulia sbizzarrirsi con la lana delle pecore allevate in Villa!

La domenica pomeriggio si riparte per la vicina Villa Roberti di Brugine, per partecipare a “Musica Maestro” , uno spettacolo in forma teatral-musicale per avvicinarvi alla musica attraverso un’esperienza di ascolto e di apprendimento con una divertente presentazione dei brani: i musicisti “giocheranno” con il pianoforte coinvolgeranno i più piccoli in modo attivo e vivace. Sono davvero molti gli itinerari proposti, direttamente consultabili nel sito ufficiale dell’evento.