Advertisements

Silvia Contro

Home/Silvia Contro
Avatar

Circa Silvia Contro

Nasce il 1 aprile 1988 a Thiene, in provincia di Vicenza. Laureata in Storia dell’arte, sta completando in questi mesi il percorso specialistico dello stesso corso di Studi presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha collaborato per quattro anni con l’associazione culturale GGZ di Zané (VI), occupandosi principalmente dell’organizzazione delle esposizioni artistiche della rassegna. Da sempre grande amante della letteratura in generale, ha scoperto recentemente una peculiare passione per la psicologia, la criminologia e i lati inquietanti della mente umana, con i suoi mostri e pensieri macabri. Silvia cura anche un blog personale, dove indaga sui costumi della società moderna, riflettendo in particolare sull'educazione sentimentale in modo irriverente e intrigante. Barbabietola numero 313.

Lusso, calma e voluttà

Di |2016-09-02T16:34:31+02:0030 Luglio 2013|Arte|

Un breve excursus su quella che fu la poetica impressionista in Francia, un'arte che dipingeva i momenti sereni delle vacanze e del tempo libero. Dal tormentato 1848 fino alla fine del secolo, la breve spensieratezza del lusso, calma e voluttà che avvolsero le estati impressioniste a l'Argenteuil, così come le serate al Moulin de la Galette a Montmartre.

La finestra sul cortile, Edward Hopper e Alfred Hitchcock

Di |2016-09-02T17:04:55+02:0029 Maggio 2013|Arte|

Un confronto fra le opere di Edward Hopper, pittore del realismo americano, e alcuni fotogrammi dei film del "maestro del brivido", Alfred Hitchcock. Piccoli giochi di sguardi e inquadrature, che colgono momenti di vita privata particolari: quelli della solitudine del pensiero, dispersi nel vuoto di una momentanea immobilità dello scorrere del tempo.

Web e Digital Art: tensioni in rete e trappole virtuali (Intervista a Filippo Lorenzin)

Di |2016-08-17T11:40:08+02:003 Maggio 2013|Arte, Le interviste, News|

Intervista a Filippo Lorenzin, autore de “L’identità aumentata”. Dai primi anni Novanta, il mondo dell’arte ha scoperto la dimensione virtuale attraverso internet e le molteplici possibilità della rete.

Torna in cima