La 2a edizione di Brividi a KM0 è stata un successo, appuntamento al 2025 a Roma per il festival dedicato alla letteratura di genere.

Si è conclusa nella serata di sabato 20 aprile la seconda edizione di Brividi a KM0. Una seconda edizione da tutto esaurito caratterizzata da incontri di altissimo livello, con il pubblico partecipe e coinvolto da una serie di autori ed autrici che si sono raccontati e confrontati sul genere e sull’attualità.

Il festival, ideato e organizzato da Sugarpulp con la direzione artistica di Danilo Villani e con il patrocinio e il sostegno del Municipio Roma III Montesacro, si è svolto negli spazi della Biblioteca Ennio Flaiano.

I protagonisti

Tanti i protagonisti degli incontri di venerdì e sabato: Massimo Carlotto, Paola Barbato, Massimo Lugli, Maria Elisa Aloisi, Stefano Tura, Nuela Celli, Gian Luca Campagna, Sara Reale, Claudia Cucuzza, Marco Caponera e tanti altri. Nei due giorni del festival non è mancata la presenza dell’Assessore Luca Blasi e del Presidente Paolo Marchionne, coinvolti fin dalla prima edizione in questo esperimento letterario che si è rivelato un successo.

Come ha sottolineato Danilo Villani nell’intervista rilasciata al GR di Rai Radio 2 il festival è stato l’occasione sono solo per il pubblico di conoscere nuovi autori ed autrici e di confrontarsi con molti big del genere, ma anche per gli scrittori e le scrittrici che hanno partecipato è stato un momento importante di scambio e di confronto.

Una sfida vinta

Paolo Marchionne, Presidente del III Municipio, è intervenuto personalmente sabato sera per un saluto al pubblico prima dell’incontro conclusivo con Massimo Carlotto, e ha annunciato pubblicamente che “il successo di questa seconda edizione vale una terza, quindi ci rivedremo l’anno prossimo per la terza edizione di Brividi a KM0″.

“Questo festival”, ha concluso Danilo Villani, “vuole essere un invito alla lettura, e vedere tanti giovani partecipare attivamente agli incontri è stato un segnale molto positivo. Brividi a KM0 vuole essere un momento di incontro e di scambio per e con i lettori. Abbiamo già iniziato a pensare alla prossima edizione, ci saranno una serie di novità decisamente interessanti che sveleremo nei prossimi mesi.”

“Per una realtà come Sugarpulp, che nasce a Padova, organizzare un festival a Roma sembrava un’impresa impossibile” conclude Giacomo Brunoro, Presidente Sugarpulp. “E invece, grazie a Danilo Villani, all’Assessore Blasi e al Presidente Marchionne siamo qui a parlare di una terza edizione per Brividi a KM0. Ma devo dire grazie anche agli autori e alle autrici che hanno creduto al nostro progetto e, sopratutto, a un pubblico che ci ha stupito giorno dopo giorno per la preparazione, la passione e la voglia di confrontarsi sulla realtà partendo dalle pagine dei libri. C’è un Paese che legge e che spesso non viene raccontato, per questo Sugarpulp propone una narrazione diversa, una narrazione che mette al centro le persone e le storie”.

Appuntamento quindi al 2025 per la terza edizione di Brividi a KM0, un’edizione che sarà caratterizzata da molte novità, in primis il cambio di location (la splendida Biblioteca Ennio Flaiano sarà in ristrutturazione).