Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia Sequestro Virtuale il nuovo romanzo della collana Digital Investigation prodotta da site By site e pubblicata da LINEA edizioni.

È stato presentato ieri, in occasione della 78a Mostra del Cinema di Venezia, Sequestro Virtuale, il nuovo romanzo scritto dal giornalista e scrittore Riccardo De Palo, prodotto da site By site e edito da LINEA edizioni e curato da Sugarpulp.

Sequestro Virtuale è il secondo romanzo della collana Digital Investigation, nata per creare, sostenere e diffondere la cultura digitale attraverso narrazioni inedite capaci di emozionare e coinvolgere il lettore. “Scrivere Sequestro Virtuale ha rappresentato una bella sfida”, commenta Riccardo De Palo. “È un thriller psicologico, uno dei generi più appassionanti per il pubblico, ma anche per chi scrive perché bisogna tener alta la tensione fino alla fine. Ho voluto raccontare da un lato una realtà nascosta e poco conosciuta, quella del Dark Web, ma anche quell’Italia multiculturale che vedo tutti i giorni in giro per le strade di Roma”.

Con Sequestro Virtuale, infatti, Riccardo De Palo pone l’attenzione sul fenomeno dei rapimenti virtuali, purtroppo molto frequenti e in continua crescita in diversi paesi. Essere costantemente online, infatti, è sì uno dei vantaggi dell’evoluzione della nostra società ma rappresenta anche un grande punto interrogativo perché ci espone a tanti potenziali pericoli a cui inconsapevolmente andiamo incontro.

Il romanzo

Il libro racconta la storia di Andrea – studente fuorisede appassionato di informatica e digitale – e di Sara – studentessa proveniente da una famiglia facoltosa. Le loro strade si scontrano all’improvviso per colpa di una banda di criminali con base tra i monti dell’ex Unione Sovietica, ma che grazie al web e ai social opera incontrollata in mezzo mondo. I cyber criminali si insinuano nelle loro vite, tessono le loro fitte trame del dark web per raggiungere i loro scopi. Quando Sara scompare misteriosamente, la sua unica amica Aisha, una Tuareg arrivata a Milano, decide di indagare insieme a Dario, consulente informatico, e Silvano, giovane detective della Polizia postale, con l’obiettivo di ritrovarla.

Digital Investigation, il progetto

Nicola Bruno, co-fondatore di site By site sottolinea che: “Abbiamo lanciato questo progetto con l’obiettivo di rendere sempre più semplice e accessibile il digitale. Farlo attraverso i libri ci è sembrato – seppur in controtendenza rispetto al mondo che rappresentiamo – il modo migliore per raggiungere più persone e dare loro l’opportunità di imparare e scoprire i segreti del digitale attraverso storie avvincenti. Quello dei sequestri virtuali è un tema molto delicato, un fenomeno pressoché sconosciuto in Italia ma che merita sicuramente attenzione e informazione. Sappiamo quanto il digitale rappresenti un’opportunità, ma è necessario creare consapevolezza sulle modalità di utilizzo corrette e sui rischi che possono celarsi dietro a uno schermo”.

“Per noi di Sugarpulp è davvero importante riuscire a lavorare a progetti così ambiziosi”, conclude Giacomo Brunoro, presidente Sugarpulp. “Lo dimostra il fatto che siamo qui alla Mostra del Cinema a presentare Sequestro Virtuale a meno di un anno dall’uscita di La Ling Gao Gang di Carlo Callegari, romanzo che ha ottenuto un ottimo successo di pubblico e di critica pur trattando un tema difficile come quello della disabilità e dell’inclusione. Con Sugarpulp abbiamo sempre creduto nella potenza delle storie, soprattutto quando sono così forti e attuali come quelle presentate in questo progetto. Non mi resta che augurare a tutti buona lettura!”.

Il libro è disponibile da oggi in tutte le librerie e può essere acquistato online, sul sito Digital Investigation.