Le Vacanze a Cortina della Banda dei Tre sono memorabili: una storia piena di risate e invenzioni resa ultrapop da una scrittura empatica e spudorata.

Vacanze a Cortina. La Banda dei Tre, recensione
  • Titolo: Vacanze a Cortina. La banda dei tre
  • Autore: Carlo Callegari
  • Editore: Fanucci
  • PP: 240

Credo di essere stato uno dei primi, ormai una decina di anni fa, a leggere le bozze di quello che sarebbe diventato La banda dei tre. Fu amore a prima vista.

Raramente avevo riso tanto leggendo una storia così nera e scorretta. Non riuscivo a credere che qualcuno avesse avuto avuto la sfrontatezza di infrangere tutte le regole del politicamente corretto e del “bello scrivere”.

Quelle che, per intendersi, ti insegnano ai corsi di scrittura creativa. I i pilastri che dovrebbero sorreggere ogni storia scritta come si deve erano stati letteralmente rasi al suolo. Il risultato? Un romanzo memorabile. 

Claudio Bambola, Silvano Magagnin e Tony il nano

Da quella prima improbabile avventura Claudio Bambola, Silvano Magagnin e Tony il nano ne hanno fatta di strada. Prima un secondo romanzo, poi un film con un gran cast in dirittura d’arrivo. Ora siamo qui a parlare della loro terza avventura. 

Adesso la banda si è allargata fino a diventare una grande famiglia, ma non voglio spoilerare troppo, altrimenti che gusto c’è? Anche se, al di là della trama, il divertimento di leggere queste pagine sta tutto nella scrittura di Carlo.

Una scrittura empatica e spudorata

Quella di Callegari infatti è una scrittura fatta di invenzioni, di immagini, di battute ed esplosioni di umanità che racchiudono sorrisi, tristezze, gioie, paure e felicità.

Una scrittura empatica e spudorata che diverte e cattura il lettore e che, ne sono sicuro, diverte da matti anche l’autore (storie del genere le riesci a scrivere solo se ti diverti come un pazzo).

Dimenticate quindi le sterili riflessioni pseudo-filosofiche, tra queste pagine non c’è spazio per pipponi moraleggianti o per elaborate dissertazioni meta letterarie.

Delle Vacanze a Cortina memorabili…

Le Vacanze a Cortina della Banda dei Tre sono memorabili. È un po’ come come se il pupazzo di Paul avesse fermato il tempo per farci entrare in una dimensione altra. Solo che qui il grande mattatore è Tony il Nano, con buona pace del demoniaco Belt Satan che può solo accompagnare.

Preparate le valige, vi aspettano delle indimenticabili Vacanze a Cortina insieme a Claudio, Silvano e Tony, anche se vi devo anticipare che saranno le vacanze più improbabili della vostra vita.

Del resto, quando a organizzare il tutto è un nano pistolero ex spacciatore e con un gusto molto discutibile in fatto di moda e musica, cosa vi potevate aspettare? Non certo un elegante e raffinato weekend a Parigi ad ammirare gli impressionisti….

Advertisements